Caricamento in corso...
27 luglio 2017

GP Ungheria, Alonso: "Non cambio opinione sul futuro. Halo benvenuto"

print-icon
Fernando Alonso

Fernando Alonso (Getty)

Nella conferenza stampa di Budapest il pilota della McLaren ha parlato del rapporto con la propria squadra e del futuro, lasciando ancora una volta dei dubbi sul rinnovo con il team inglese. Alonso si è anche soffermato sul tema sicurezza e sulla scelta della FIA di installare Halo sulle monoposto a partire dalla prossima stagione

RIVIVI LA CONFERENZA PILOTI

ORARI E PROGRAMMA SU SKY

Nessuna apertura in arrivo tra Fernando Alonso e la McLaren. Il pilota spagnolo in conferenza stampa ha parlato del rapporto con il team inglese e la dirigenza, in particolare della cena con Zac Brown e i vertici della McLaren nella quale non c’è stato nessun cambiamento di aspettative per la prossima stagione: “Abbiamo fatto una cena con tutti i membri della squadra dopo Silverstone, ma le mie opinioni per il futuro e per la prossima stagione non sono cambiate”. Rimangono quindi seri dubbi sul fatto che Alonso possa proseguire anche l’anno prossimo con la McLaren. Dopo due stagioni deludenti lo spagnolo ritiene concluso il suo ciclo alla guida delle monoposto inglesi e molto probabilmente non rinnoverà il suo contratto in scadenza al termine di questo campionato.

La questione sicurezza

"Se Halo ci aiuterà, va bene così. Potessimo tornare indietro e salvare chi non c'è più, beh... Quando vennero adottate le cinture di sicurezza non ci furono discussioni, e magari sarebbe bello guidare queste macchine senza. Ma è importante, ed è importante avere nuovi strumenti di sicurezza". Alonso ha parlato anche della polemica sull’estetica di Halo: “Dal punto di vista estetico la F1 è cambiata molto negli ultimi anni, come per esempio l’altezza del muso o le protezioni laterali. Se Halo può essere un passo avanti per la sicurezza, allora non mi importa dell’estetica ed è il benvenuto”.

Le possibilità a Budapest

“Credo che quello di Montecarlo e questo in Ungheria siano i migliori tracciati per le nostre caratteristiche. Credo di essere sempre competitivo qui e penso di poter entrare nel Q3 e lottare al massimo per il quarto o quinto posto. Per noi è un weekend assolutamente importante. Abbiamo preso delle penalità a Silverstone e dovremmo raccogliere i frutti qui”.

Sulla formula E

"Non la conosco bene, ma ho il massimo rispetto per qualunque campionato o competizione. Non ho un'opinione precisa, ma di sicuro attrae i costruttori. Pensate a Mercedes... E poi stanno facendo una bella promozione".

I PIU' VISTI DI OGGI