29 novembre 2017

Formula 1, test Pirelli ad Abu Dhabi: Vettel il più veloce al secondo giorno

print-icon

Sebastian Vettel ha chiuso col miglior tempo il secondo e ultimo giorno di test ad Abu Dhabi, nel giorno in cui è diventato ufficiale il ritorno dell'Alfa Romeo in Formula 1, e l'addio dello sponsor Banco Santander che lascia la Rossa di Maranello dopo otto anni

LA PRIMA GIORNATA DI TEST PIRELLI         L'ALFA ROMEO TORNA IN FORMULA 1

Dal primo al secondo giorno di test, la Ferrari si conferma la scuderia più veloce nei test Pirelli di Abu Dhabi: ieri il migliore era stato Kimi Raikkonen con la SF70H, oggi in cima alla classifica dei tempi si è piazzato Sebastian Vettel (autore di 118 giri) in 1'37"551. Dietro di lui la Mercedes di Valtteri Bottas (che invece ne ha completati ben 141, una distanza pari a oltre due GP e mezzo) e la Red Bull di Max  Verstappen. Positiva la prestazione di Robert Kubica, settimo. Promosse le nuove gomme Hypersoft della Pirelli: la mescola più morbida del pacchetto di pneumatici sviluppato per il 2018 pare che abbia messo d'accordo tutti i piloti. Ecco il racconto dell'intera giornata, giro dopo giro.

15:01 Test finiti, ecco i tempi finali

13:49 Prove di pit-stop per Kubica

Non solo test sulla pista, anche prove di pit ai box per Robert Kubica.

    

13:35 Kubica in pista 

Robert Kubica è di nuovo sul tracciato di Yas Marina per cominciare la sua personale sessione odierna

13:14 Fra poco torna in pista Kubica

Il pilota polacco tornerà in pista a breve per testare le gomme ultrasoft e hypersoft. Ieri non ha potuto farlo 

13:08. I tempi alle 16 locali

Sebastian Vettel continua a comandare la classifica dell'ultimo giorno di test Pirelli ad Abu Dhabi. Da segnalare poco fa, soltanto un problema in curva 1 per il tedesco che si è girato. Poco dopo è tornato ai box senza danni.

12:20 Santander lascia Ferrari: sarà sponsor della Champions

Banco Santander ha reso noto con un comunicato ufficiale, che concluderà l’accordo di sponsorizzazione con la Scuderia Ferrari, che ha supportato nelle ultime otto stagioni. La stessa cosa accadrà per l’accordo con la Formula 1 degli ultimi 11 anni per diventare lo sponsor ufficiale della nuova Champions League dal 2018-2019 per i prossimi tre anni.

11:23 Marchionne: "Un nuovo capitolo di una storia gloriosa"

Soddisfatto, inevitabilmente, il presidente di Ferrari e FCA Sergio Marchionne: "Quest’accordo con la Sauber è uno step importante nel rilancio del brand dell’Alfa Romeo, che tornerà in Formula 1 dopo un’assenza di più di 30 anni. Uno storico marchio che ha fatto la storia di questo sport, l’Alfa Romeo - ha aggiunto - si unirà ad altre importanti case automobilistiche in Formula 1. Il brand beneficerà nello scambio strategico e di know-how tecnologico con un partner di grande esperienza come il team Sauber. Gli ingegneri e i tecnici dell’Alfa Romeo che hanno già dimostrato le loro capacità nel lancio dei nuovi modelli Giulia e Stelvio, avranno l’opportunità di fare esperienza con la Sauber. Allo stesso tempo, i tifosi dell’Alfa Romeo avranno ancora una volta l’opportunità di supportare una casa determinata a cominciare a scrivere un nuovo eccitante capitolo di una storia sportiva gloriosa"

 

11:06 L'Alfa Romeo torna in F1: è ufficiale

Ora è ufficiale: l'Alfa Romeo torna in Formula 1 dopo 32 anni. Il Biscione ha siglato con Sauber F1 Team una partnership pluriennale che prevede una cooperazione a livello strategico, commerciale e tecnologico. Il nome ufficiale della squadra sarà Alfa Romeo Sauber F1 Team.

10:57 Ulteriore aggiornamento. I tempi 

Sebastian Vettel detta il passo, giro più veloce con la nuovissima hypersoft. Come Alonso nella giornata di martedì, Stoffel Vandoorne ha sbattuto alla curva 19. Sulla Williams di Sirotkin, invece, si è rotto il cambio: i meccanici hanno già sostituito. Non influirà quindi con il lavoro che farà a breve Kubica.

10.35 I tempi alle 13 di Abu Dhabi

09:50 20 'treni' di gomme a team

Ogni team ha a disposizione 20 set di pneumatici per i test sul circuito di Yas Marina: 12 decisi dalla Pirelli, 8 dalla squadra 

9:31 Non solo gomme...

La Pirelli ricorda a tutti su Twitter un particolare importante di cui tener conto nell'analizzare i tempi della mattinata: i team non stanno provando solo gli pneumatici per il prossimo anno. E' anche la volta di altre cose...tipo halo, il dispositivo sulla sicurezza di cui abbiamo tanto parlato nei mesi scorsi 

9:07 Kubica di nuovo in pista ma più tardi

Robert Kubica scenderà in pista alle 15 di Abu Dhabi

8:52 I tempi alle 11:30 local time

Trentacinque giri, miglior tempo in 1:37.551 per Sebastian Vettel. Di seguito la situazione

 

8:45 Sebastian Vettel in pista

Per il secondo e ultimo giorno di test Pirelli la Ferrari punta su Sebastian Vettel, eccolo 

Dalle 6 di questa mattina sono ripresi i test Pirelli, con il secondo e ultimo appuntamento in programma sul circuito di Yas Marina. Ad Abu Dhabi girano una monoposto per squadra, la McLaren in pista con due dopo aver saltato il test in Brasile. Da valutare le Pirelli del prossimo anno, tra cui le nuovissime hypersoft che garantiranno due step di morbidezza in più rispetto a questa stagione. Ed è proprio con le gomme che sono già state soprannominate "le rosa" che Kimi Raikkonen si è portato senza problemi in cima alla lista dei tempi, davanti a Daniel Ricciardo e a Lewis Hamilton. Chi per ora non ha ancora avuto modo di provare le mescole più morbide invece è Robert Kubica.

 

I piloti in gara oggi

Vettel (Ferrari)
Verstappen (Red Bull)
Bottas (Mercedes)
Sirtokin/Kubica (Williams)
Ocon/Perez (Force India)
Sainz (Renault)
Magnussen (Haas)
Vandoorne e Lando Norris (McLaren)
Leclerc (Sauber)
Gasly/Hartley (Toro Rosso)
 

La maratona di Kubica

Nelle ultime tre ore di mercoledì 29 novembre Kubica tornerà al volante in condizioni di temperature e pista migliori rispetto a ieri, per provare a graffiare anche sul giro secco. Intanto nella prima uscita con la Williams del 2017 il pilota polacco ha fatto una maratona: 100 giri che praticamente ad Abu Dhabi sono quasi due gran premi. E li ha fatti tutti con buonissime sensazioni. Diverse e migliori rispetto a quelle avute con la Renault in Ungheria lo scorso agosto. E' stato comunque come un primo giorno di scuola ha detto lui, che non vuole ancora sbilanciarsi sul futuro ma pensare a questo suo ritorno passo dopo passo. Il nono tempo con le gomme soft 2018 conta un po' meno, rispetto a quanto di positivo è riuscito già a fare.

Kubica: "Vivo giorno per giorno"

"Il giro secco va fatto in Australia. Vivo come negli ultimi sei mesi giorno per giorno, così come ho vissuto gli altri test. Per me è già una soddisfazione essere qua. Visto quello che ho fatto mi piacerebbe avere la possibilità di continuare, ma bisogna considerare da dove sono partito, ovvero quasi dal nulla. Ripeto per me e' una bella sensazione: e' stato un giorno importante. Non sto pilotando con una mano sola, perchè farlo a bordo di una vettura di Formula 1 sarebbe impossibile. Certo ho alcune limitazioni, ma il mio corpo in qualche modo compensa, il che non è sbagliato".

I tempi di martedì 28 novembre

Mondiale F1 2017, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Lazio, Tare: "E' stato un grosso scandalo"

Miha: "Immobile? Un bacio troppo violento..."

Kubica, sogno finito: la Williams sceglie Sirotkin

Copertina Inter, Fortune China è nerazzurro

Morata presto papà, che dolce il bacio al pancino

Australia, Serena c'è: scarpe nuove su Instagram

Caos Var, Immobile espulso: Lazio-Torino 1-3

Bob, la Giamaica in corsa per le Olimpiadi 2018

Parma, seduta pomeridiana: Calaiò a parte

Ascoli, ripresi gli allenamenti: in tre a parte

Salernitana, via Bollini: accordo con Colantuono

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI