Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
02 aprile 2019

Ferrari, Mick Schumacher in pista osservato da mamma Corinna: la tenerezza di una foto

print-icon

Come per la gara di esordio in Formula 2, Corinna Boetsch ha seguito da vicino i test del figlio in Bahrain. La madre di Mick e moglie del campione Michael Schumacher è l'ideale anello di congiunzione tra leggenda e presente, tra mito e cronaca. Tutto spiegato da una foto postata sui social

TEST F1, SECONDA GIORNATA LIVE

SCHUMI JR, CORRERE "IN NOME DEL PADRE"

Non hai Sky? Guarda la F1 live su NOW TV!

C’è una immagine, apparsa su Twitter, che vale più di ogni commento. Una macchina rossa con l’insolito numero 29 sulla scocca affronta una curva del circuito di Sakhir, nel Bahrain. E dietro le reti di protezione una donna bionda, cuffia sulle orecchie, segue con trepidazione il passaggio della Ferrari guidata da Mick Schumacher. Quella donna del tweet è Corinna Boetsch, moglie di Michael, madre di Mick. È lei l’ideale anello di congiunzione tra Leggenda e presente, tra Mito e cronaca. Io credo che quella istantanea spieghi davvero il senso di un momento speciale. Non posso sapere cosa combinerà Schumi 2 nella carriera appena iniziata. So, in compenso, che a volte le favole, anche per un attimo solo, diventano vere.

Sarà perché ti amo (cit.).

No, nessuno è rimasto indifferente. Il debutto di un pilota chiamato Schumacher sulla Ferrari aveva una straordinaria valenza simbolica. Non si scherza con la Storia! Più della bella prestazione di Schumi 2 (zero errori al volante della SF90, secondo tempo di giornata dietro Verstappen) contava l'emozione. Del diretto interessato, ci mancherebbe. Ma anche il tumulto interiore di mamma Corinna, che negli sguardi da bordo pista racchiudeva il valore di un sentimento privatissimo. Mick Schumacher non è certo il primo “figlio d’arte” a sperimentare le stesse avventure agonistiche del genitore. Penso a Damon Hill, a Jacques Villeneuve, a Nico Rosberg. Tre campioni del mondo, per inciso. Dirà l’avvenire, che per papà Michael resterà, temo, una scommessa senza esito, dirà l’avvenire, sì, se a Schumi 2 si apriranno orizzonti di gloria. Intanto, è accaduto davvero. Quel nome è tornato su quella macchina. Vi pare poco?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi