Rossi: "Forte in ogni GP per vincere il Mondiale"

MOTOGP

Valentino ha svelato a Madrid la nuova Yamaha M1 2017. In un'intervista esclusiva a Sky Sport ammette: "Il decimo titolo è un obiettivo, ma prima mi interessa essere competitivo in ogni gara. Vinales? Speravo non fosse subito così veloce"

Valentino Rossi è apparso fiducioso alla presentazione della nuova M1 2017, come spiega in un'intervista esclusiva a Sky Sport: "Il decimo titolo è un mio obiettivo, ma prima mi interessa essere competitivo in ogni gara. Quello che conta è essere concentrati e andare sempre forte – spiega il campione della Yamaha a Madrid – E’ difficile fare previsioni per la nuova stagione, sicuramente le prime gare daranno indicazioni importanti per capire qual è il nostro potenziale".

Il rapporto con Vinales - Le prime impressioni di Valentino con la nuova moto sono positive: "Il secondo test di novembre ha dato buone indicazioni sulla nuova moto, ha un potenziale maggiore della moto vecchia, ma i prossimi test di gennaio saranno più importanti, vedremo su cosa lavorare. In quel momento capiremo quali saranno i nostri rivali. E' sempre una grande emozione vedere la nuova Yamaha, è una moto molto bella... di solito le moto belle vanno anche forte. Guardavo la data di nascita di Vinales… E’ davvero giovane, speravo che facesse più fatica a diventare così veloce, ma ha fatto passi avanti molto in fretta. Ho sempre avuto un buon rapporto con Vinales, andiamo d'accordo".

Le prime impressioni - Rossi si affaccia ad una nuova stagione di MotoGP, ma la preparazione insieme al suo staff sarà ancora la stessa: "Mi sono preparato come sempre, ho scoperto la nuova moto nei primi test dopo Valencia. Mi sono subito reso conto che ha un ottimo potenziale, sarà importante lavorare bene nei test pre-stagionali per arrivare pronti in Qatar. Sicuramente la prima impressione sulla M1 2017 è stata molto buona".

I dettagli - Valentino Rossi ha ben chiari i due punti fondamentali per la prossima stagione: "L’elettronica e le gomme saranno decisive, conterà lavorare sull’anteriore per trovare la mescola giusta e sul software per provare a migliorare sempre di più la moto. Poi, come spesso succede, saranno i piccoli dettagli a fare la differenza".

Il rivale - Vinales sarà un compagno di squadra molto tosto per Rossi, come ammette lo stesso Valentino: "Purtroppo per me ha dimostrato subito di essere molto veloce, mi ha davvero impressionato. Penso che faremo un bel lavoro insieme alla Yamaha. Cercherò di rubargli qualche segreto per capire come fa ad andare così veloce".

I più letti