Caricamento in corso...
31 gennaio 2017

MotoGP, Vale mette le ali (nascoste) a Sepang

print-icon

Seconda giornata di test a Sepang condizionata dalla pioggia: Iannone il più veloce, Rossi quarto. “Ali nascoste” nella Yamaha di Valentino

Più che in moto a domare moto e pista, i piloti della MotoGp in questa seconda giornata di test a Sepang l’asfalto lo hanno guardato. La pioggia caduta durante la notte non ha permesso alla pista di asciugarsi soprattutto in alcuni punti, a causa del cattivo rifacimento della pista dello scorso anno, e così piloti e team hanno perso ai box ben cinque ore. In mattinata con la pista decisamente umida e scivolosa ha voluto guidare comunque Jorge Lorenzo. Dopo la prima giornata in sella alla sua nuova moto, lo spagnolo ha capito che la Ducati richiede una gestione della frenata molto differente rispetto alla Yamaha, quindi sta cercando il modo di adattarsi senza cambiare troppo il suo stile di guida.

Iannone il più veloce - Tornati tutti in pista nel pomeriggio malese, a issarsi in vetta alla classifica dei tempi è stato Andrea Iannone con la Suzuki, davanti a Maverick Vinales di 4 decimi di secondo e Alvaro Bautista. Valentino Rossi subito dietro, quarto. Il Dottore ha provato due diversi telai ma soprattutto due soluzioni di carene diverse.

 

Le ali nascoste di Vale - La curiosità del giorno riguarda sicuramente la Yamaha M1 di Valentino Rossi che ha montato una carena con al suo interno due alette, rispettando quindi quelli che sono i vincoli del nuovo regolamento che vieta l’utilizzo delle alette esterne alla carena, come fatto nello scorso Mondiale.
La curiosità è che la novità aerodinamica sia stata ufficializzata direttamente da un tweet di motogp.com, cioè il sito ufficiale del Motomondiale.

L'efficacia delle alette era stato a lungo smentita, ma poi tutti si sono orientati a sviluppare l’idea lanciata a fine del Mondiale 2015 dalla Ducati. Novità anche per quanto riguarda la Honda, al lavoro con Marquez e Pedrosa su due nuovi motori.

TUTTI I TEMPI DELLA SECONDA GIORNATA

 1  Andrea Iannone  Suzuki  1'59.452    
 2  Maverick Vinales  Yamaha    1'59.859   +0.407  
 3  Alvaro Bautista  Ducati  2'00.219   +0.767
 4  Valentino Rossi  Yamaha  2'00.254   +0.802
 5  Johann Zarco  Yamaha  2'00.343  +0.891
 6  Hector Barbera  Ducati  2'00.351   +0.899
 7  Andrea Dovizioso  Ducati  2'00.441   +0.989
 8  Jorge Lorenzo   Ducati  2'00.484   +1.032
 9  Jonas Folger  Yamaha  2'00.495   +1.043
 10    Marc Marquez  Honda  2'00.531   +1.079
 11  Aleix Espargaro  Aprilia  2'00.609   +1.157
 12  Cal Crutchlow  Honda  2'00.692   +1.240
 13  Alex Rins  Suzuki  2'00.877   +1.425
 14  Dani Pedrosa   Honda  2'00.886   +1.434
 15   Scott Redding  Ducati  2'00.972   +1.520
 16  Karel Abraham  Ducati  2'00.981   +1.529
 17  Danilo Petrucci  Ducati  2'01.124    +1.672
 18  Loris Baz   Ducati  2'01.227   +1.775
 19  Michele Pirro   Ducati  2'01.383   +1.931
 20  Pol Espargaro  KTM  2'01.525   +2.073
 21  Jack Miller  Honda  2'01.557   +2.105
 22  Sam Lowes  Aprilia  2'02.058   +2.606
 23  Tito Rabat  Honda  2'02.190   +2.738
 24  Takuya Tsuda  Suzuki  2'02.266   +2.814
 25  Bradley Smith  KTM  2'02.517   +3.065 
 26  Katsuyuki Nakasuga   Yamaha  2'02.893   +3.441
 27  Kohta Nozane  Yamaha  2'03.052   +3.600

 

Honda
Honda
Honda
Honda
Honda
Honda
Honda
Honda
Honda
Honda
Honda
Honda

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky