Lorenzo: "Grandi passi avanti, Ducati competitiva"

MOTOGP

Il pilota maiorchino è sodisfatto dopo il terzo giorno di test a Sepang: "La progressione è stata incredibile, torno a casa con la consapevolezza di essere competitivo"

Jorge Lorenzo ha sfruttato i test di Sepang per trovare la giusta sintonia con il suo nuovo staff in Ducati. Un feeling che cresce di giorno in giorno, grazie anche ai consigli di Stoner. Ecco le dichiarazioni del pilota maiorchino dopo il terzo giorno di test in Malesia: “La progressione è stata incredibile: nel primo giorno ero molto lontano dal primo tempo, il distacco era di 1”6. Ero molto in difficoltà nel capire la moto, quindi essere arrivato a girare a soli tre decimi dal leader è stato un enorme passo avanti. Anche perché ho ottenuto il tempo con il pneumatico duro, senza montare la gomma morbida".

Il confronto - Lorenzo si sente già competitivo rispetto ai risultati degli altri piloti: “Torno a casa con la consapevolezza di essere competitivo, pur sapendo che siamo ancora lontani da quello che può essere l’effettivo potenziale. L’altro aspetto importante è che abbiamo raccolto delle informazioni preziose dopo la simulazione di gara per capire su cosa dobbiamo lavorare, Marquez sta andando molto forte e ha il ritmo giusto. Anche Vinales ha già trovato un buon passo. Nel gruppo, comunque, ci siamo anche noi”.

Il titolo mondiale - Lorenzo non si sbilancia sulla possibile vittoria del titolo in sella alla Ducati: “In questo momento, senza apportare alcuna modifica, siamo in grado di vincere delle gare. Non so se siamo pronti per il titolo mondiale. Ma per vincere più gare dobbiamo migliorare in alcuni punti, poi i risultati arriveranno di conseguenza. La Ducati è una moto diversa rispetto alla Yamaha, perché si affatica di più qualche muscolo che non usavo così tanto prima”.

I più letti