Suzuki, Iannone: "Proverò a lottare coi primi"

MOTOGP

L'abruzzese debutta in sella alla Suzuki e non nasconde le difficoltà: "Solo nel finale dei test abbiamo trovato una soluzione per migliorare la moto. Partiremo da questo setup"

Iannone - "Alla Suzuki ho trovato un ambiente tranquillo, si lavora con molta serenità, l'approccio è bellissimo. A Valencia siamo stati subito veloci, a Sepang abbiamo fatto il secondo tempo, ora dobbiamo riadattare qualcosa. Ho avuto problemi all'anteriore poi abbiamo cambiato e ora dobbiamo sistemare le cose. Ai test abbiamo lavorato forte, tantissimo, e quando lavori così tanto e provi così tante cose è difficile avere un risultato chiaro subito". da quest'anno in conferenza anche domande dai tifosi attraverso i social. no di questi ha chiesto a Iannone il perché del numero 29: "Quando ho iniziato a correre, da bambino, avevo il numero 9. A questo, davanti, ho aggiunto il 2, il numero di mio fratello quando ha iniziato a giocare a calcio. Così è nato il 29".

Rins - "E’ il mio debutto, difficile pormi un obbiettivo. Preferisco non pensare alla prima staccata in gara. Nel team tutto bene, il lavoro è molto diverso rispetto alla Moto2: ci sono più dati, più riunioni, ma la cosa più difficile è abituarsi alla moto. Iannone? Non lo conoscevo, ma abbiamo subito creato un ottimo rapporto"

I più letti