Rossi: "L'inizio più difficile degli ultimi anni"

MOTOGP

Valentino analizza il suo nono posto dopo la prima sessione di libere in Qatar: "Mi preoccupa il passo, devo migliorare il feeling con le gomme anteriori. Vinales va molto forte, sta interpretando al meglio la Yamaha"

Non è stato un inizio semplice per Rossi in Qatar. Valentino ha chiuso la prima sessione di prove libere con il nono tempo, a un secondo e mezzo di distanza dal compagno di scuderia Vinales. Ma Rossi pensa già a cosa fare per migliorare in vista delle qualifiche e della gara: "La mia prestazione non è stata niente di che, però il feeling sulla moto non è male, proverò subito a mettere tutto a posto per cercare di migliorare il passo. Con le gomme morbide potevo fare meglio e spingere di più, ma quello che mi preoccupa è il passo, su quel punto siamo lontani, devo recuperare almeno mezzo secondo a giro. Più che la moto, mi manca feeling con le gomme anteriori della Michelin che sono un po' più morbide e io con i freni in mano in inserimento soffro un po', per quello faccio fatica".

Un inizio difficile - Il paragone con Vinales mette in evidenza le difficoltà di Valentino: "Maverick sta interpretando al meglio la Yamaha. Va molto forte, sia per quanto riguarda il giro secco sia sul passo. Il mio inizio più difficile negli ultimi anni? Non ricordo esattamente cosa successe nel 2013, quando tornai in Yamaha, ma nelle ultime stagioni ero sempre andato più veloce di adesso", conclude Rossi.

I più letti