GP Qatar, Vinales più forte della pioggia

MOTOGP

Antonio Boselli

Con la cancellazione delle qualifiche lo spagnolo della Yamaha conquista la prima pole in MotoGP come Morbidelli in Moto2

MOTOGP
Quasi fosse uno strascico della stagione passata, la pioggia continua a condizionare le gare del motomondiale. Nel 2016 tanti i gran premi disturbati dal maltempo, ma tutto ci si poteva aspettare tranne che anche in Qatar la pioggia interrompesse il programma di lavoro e invece l’acqua caduta incessantemente nella notte e in mattinata ha imposto la cancellazione delle qualifiche. Il problema della pista di Losail è che non è stata pensata per drenare acqua e i rivoli sul circuito, presenti anche a pista asciutta, non garantivano le minime condizioni di sicurezza. I tentativi per salvare la giornata sono stati diversi. La prima decisione è stata di programmare una sessione extra per i piloti della MotoGp, poi considerate le condizioni della pista si è pensato di aspettare e far scendere regolarmente la Moto2 e la Moto3 per la qualifica. Un programma nuovamente stravolto quando sembrava imminente una nuova sessione per la MotoGp fino a poco dopo le 18 quando è stata decisa la cancellazione di tutte le sessioni. Una situazione che non si verificava dal gran premio della Malesia del 2006 e che secondo regolamento prevede che la griglia venga fatta secondo i tempi combinati delle prime tre sessioni. Vinales si ritrova così in pole position, un risultato scontato non certo come il secondo tempo di Andrea Iannone strappato in extremis nella terza sessione di prove libere. La prima fila si chiude con Marquez, poi Zarco e Dovizioso mentre Valentino Rossi si deve accontentare della quarta fila condivisa con Jorge Lorenzo. 

MOTO2
Franco Morbidelli, che aveva lavorato bene nei test, conquista la prima pole della carriera. Non è una questione di fortuna, Morbido è semplicemente andato più forte nelle sessioni di prove libere e la pole è il risultato giusto e naturale. Al suo fianco Alex Marquez che in questa stagione sarà spesso vicino al compagno di squadra, non solo nel box. Francesco Bagnaia partirà dalla 9° posizione, un risultato inaspettato per certi versi ma che conferma la crescita al debutto nella categoria. Bene gli altri italiani Pasini, Marini e Baldassarri che partiranno rispettivamente 11°, 13° e 15°.

MOTO3
Jorge Martin partirà dalla pole davanti a Oettl e Fenati che chiude la prima fila. E’ una grande chance per Romano che ha dimostrato un grande passo nei test invernali e nelle prove libere. Bene anche Antonelli che dalla 5° posizione può dimostrare di essere sulla strada giusta con la Ktm, come Migno che partirà dalla 7° posizione. Sarà una gara tutta all’attacco per Niccolò Bulega che dalla 14° posizione può ambire al podio, per quanto mostrato nei test invernali.  

I più letti