In Qatar è un super Dovi. Rossi animale da gara

MOTOGP

Antonio Boselli

Vinales rispetta il pronostico, ma soltanto dopo una dura lotta con Dovizioso. Valentino strappa un posto sul podio con il solito spirito: così può andare lontano. Risultato non esaltante per le Honda di Marquez e Pedrosa, ma la scelta di accontentarsi del 4° e 5° posto è quella giusta

Il risultato più scontato nel modo meno scontato. Maverick Viñales vince la sua seconda gara in MotoGp ma per riuscirci deve ingaggiare un duello fantastico con Andrea Dovizioso, che per più di 10 giri è stato al comando della gara. Una grande prestazione del pilota italiano che in Qatar è sempre andato fortissimo ma che purtroppo non è mai riuscito a salire sul gradino più alto del podio. Battere Viñales era difficile se non impossibile considerando il suo stato di forma. Sorprende ma non più di tanto Valentino Rossi, che si conferma animale da gara. In difficoltà nei test, nelle prove libere e nel warm up, Rossi parte subito forte, recupera tre posizioni al via, sorpassa Pedrosa, guadagna altre due posizioni con le scivolate di Zarco e Iannone e infine sorpassa Marquez e conquista un podio che vale oro. La strada è ancora lunga e articolata ma con questo spirito – il solito spirito – può andare molto lontano.

La coppia Honda Marquez-Pedrosa si deve accontentare della 4^ e 5^ posizione. Un risultato non certo esaltante ma piuttosto che forzare  e non finire la gara la scelta di accontentarsi sembra la più sensata. Pura gioia per l’Aprilia per il 6° posto di Espargaro che regala alla casa di Noale il primo grande risultato dopo due anni di purgatorio. Non si può dire la stessa cosa per Lorenzo, che chiude 11° a 20 secondi da Dovizioso. Ma la sua avventura con Ducati è appena iniziata, un po’ di pazienza è d’obbligo.

I più letti