Ducati, Dovizioso 1 Lorenzo 0

MOTOGP

Marta Abiye

In casa Ducati la prima sfida dell’anno in Qatar si è chiusa così. Con un Andrea Dovizioso maturo, veloce e costante su una moto che sente sua al 100% e un Jorge Lorenzo in seria difficoltà

L’errore in partenza mostra non solo lo scarso feeling con la sua Ducati, ma forse anche l’incapacità di gestire una situazione di smarrimento con la lucidità necessaria. Certo per il maiorchino le condizioni non erano delle più favorevoli con l’umido, che ha sempre sofferto, e soprattutto con un turno di prove in meno, in un momento in cui ogni sessione è preziosissima. La certezza è che a Losail Lorenzo si è perso, nelle retrovie, e non solo.

A Borgo Panigale si cerca di guardare al bicchiere mezzo pieno con il secondo posto di Dovizioso che vale oro, ma la prestazione di Jorge così al di sotto delle aspettative sarà difficile da mandare giù. Ora è tempo di guardare avanti, un flop può capitare anche a un fuoriclasse come Jorge Lorenzo, e in fondo siamo solo alla prima gara. Il maiorchino non è uno che si lascia scoraggiare e già mercoledì avrà l’occasione di scendere in pista a Jerez per una sessione privata di test. Saranno tre giorni fondamentali per la casa di Borgo Panigale, che ancora non aveva sfruttato nessuno dei cinque giorni a disposizione.

A dare il via ai lavori questo martedì ci sarà Michele Pirro. Il secondo giorno sarà riservato ai piloti titolari, mentre giovedì sarà ancora solo Pirro a chiudere le danze. Jerez è un circuito ostico per la Ducati per questo perfetto per lavorare sui punti deboli della GP17 e soprattutto cruciale per preparare la tappa spagnola del 7 Maggio. Sotto il caldo sole del sud della Spagna, Lorenzo continuerà a lavorare per prendere confidenza con la sua Desmosedici, dovrà provare a trovare la quadra e rimettersi sulla giusta carreggiata. Se basterà una giornata di test a Jerez , lo scopriremo solo nel prossimo gran premio in Argentina.  

I più letti