GP Argentina, Marquez: “Podio obiettivo minimo"

MOTOGP

Dopo il quarto posto di Losail, il pilota spagnolo vuole tornare protagonista sul circuito argentino. A Termas de Rio Hondo ha già vinto due volte, nel 2014 e nel 2016.

In Qatar ha costruito una gara in difesa per necessità, chiudendo quarto. Nel secondo appuntamento della stagione, Marquez sa di poter invertire il trend e tornare ad aggredire, a modo suo, la zona podio. Il circuito sembra rilanciare le sue ambizioni, a dirlo sono i precedenti (due vittorie negli ultimi tre anni):
"In Qatar non è stato il massimo per noi - ammette -. Adesso siamo qui in Argentina e vogliamo un weekend positivo. Nel 2014 e 2016 mi sono trovato molto bene su questo circuito. Però le condizioni della pista sono poco indicative, perché cambiano dal venerdì alla domenica. Speriamo di trovare un buon passo".

Le difficoltà oggettive esistono, dall’eccessiva usura delle gomme (e su questo Michelin ha rassicurato tutti) fino all’incognita meteo, che potrebbe essere una variante in grado di cambiare gli equilibri in pista. In ogni caso, filtra ottimismo, il pilota spagnolo spera di poter fare una gara d’attacco, certamente diversa dal Qatar. "Dipende da tanti fattori - prosegue -. Qui sappiamo che dovrebbe andare un po’ meglio rispetto al Qatar, ma questo non significa che vinceremo sicuramente. Diciamo che come minimo puntiamo al podio".

I più letti