Il ruggito di Marc: "Lotta al titolo riaperta"

MOTOGP

"Dopo due gare sembrava che ormai fossimo lontani dal vertice, invece con il successo di Austin abbiamo dimostrato di avere le armi per dare battaglia agli altri team", dichiara lo spagnolo dopo aver conquistato la vittoria n.11 negli Usa, con cui è salito a -18 dal nuovo leader del Mondiale, Rossi

CLICCA QUI PER RIVIVERE LA GARA DI AUSTIN 

ORDINE D'ARRIVO E CLASSIFICHE

Ancora lui: Marc Marquez si conferma signore del Texas, dove domina ormai dal 2013. E questa volta la vittoria davanti a Rossi e Pedrosa è fondamentale per ritrovare la fiducia dopo un avvio in salita: "Sono molto contento, non era una gara facile. Abbiamo fatto una bella prova, all'inizio ero dietro Dani e ho pensato ok, faccio come nel 2013, mezza gara dietro di lui… Poi appena lui ha rallentato e io mi sentivo meglio ho deciso di spingere e cercare di restare davanti". "Dopo l'Argentina sembrava che il campionato fosse molto lontano, invece ora siamo a 18 punti dietro Valentino e abbiamo raggiunto l’obiettivo di arrivare con meno di 25 punti di distacco in Europa" aggiunge il pilota della Honda.

I più letti