Moto3, Jerez: Mir chiude in vetta, tallonato da Fenati

MOTOGP

Il pilota italiano nel finale è costretto a cedere il primo posto della classifica al collega del Tweam Leopard, terzo John McPhee. Sesto Arbolino davanti ad Antonelli, decimo Dalla Porta

Nella prima sessione su pista bagnata il più veloce è stato Kornfeil davanti ad Arbolino, Perez, Bulega e Antonelli, anche se il lavoro è stato poco utile considerando che qualifica e gara saranno su pista asciutta. Nella seconda sessione le condizioni sono migliorate, ma alcune macchie di bagnato non hanno garantito una grande aderenza sull’asfalto.

Bravo Joan Mir a sfruttare gli ultimi minuti mettendosi davanti a Fenati di un paio di decimi, ma c'è la netta sensazione che il pilota italiano possa essere protagonista nel tracciato in cui ha già vinto due volte nel 2012 e nel 2014. In più, il successo in America potrebbe averlo sbloccato. Bene anche Tony Arbolino, che con il sesto tempo è il secondo pilota italiano in classifica, non è un caso perché proprio in Spagna è arrivata la prima vittoria internazionale per lui e il team Sic 58. Settimo tempo per Antonelli, decimo per Dalla Porta, più indietro i piloti dello Sky Racing Team VR46: Andrea Migno è stato protagonista di una scivolata senza conseguenze, mentre Bulega non è riuscito a sfruttare gli ultimi minuti con la pista più asciutta, ma è atteso a un grande miglioramento su una pista dove ha conquistato la pole nel 2016.

I più letti