Caricamento in corso...
07 maggio 2017

MotoGP, Pedrosa conquista Jerez. Podio spagnolo con Marquez e Lorenzo

print-icon

Un weekend perfetto per Dani, chiuso con il 4° trionfo della sua carriera sul tracciato di Jerez. Poi l'altra Honda di Marquez e la Ducati di Lorenzo, al primo podio con il suo nuovo team. Sesti Vinales, solo decimo Rossi, che resta leader del Mondiale a +2 sul compagno di scuderia. Canet sbanca in Moto3, Fenati 2°; nella Moto2 vince Marquez Jr, Bagnaia 2°, cade Morbidelli

CLICCA QUI PER RIVIVERE LA DOMENICA DI JEREZ

CLASSIFICHE E TEMPI

Il GP di Spagna lo ha vinto Daniel Pedrosa e non sarebbe potuta andare diversamente dopo un weekend dominato in lungo e in largo dal pilota spagnolo della Honda, che a Jerez de La Frontera vince per la 4^ volta. Ritmo impressionante della moto di Pedrosa, che si lascia dietro gli scarichi il compagno di squadra Marc Marquez. Il campione in carica ha duellato nei primi giri con Zarco (Yamaha Tech3), prima di stabilizzarsi al secondo posto. Zarco poi è stato passato da Lorenzo, terzo al tragiuardo e quindi sale sul podio per la prima volta con la Ducati. Solo decimo Rossi (Yamaha) che ha perso progressivamente quota.

- Vittoria numero 30 in MotoGP per Pedrosa, che eguaglia quelle di Marquez, a -1 dalle 31 di Eddie Lawson.

- Tra tutte le classi, Pedrosa ottiene la sua vittoria numero 53 nel Motomondiale. Superate le 52 di Phil Read, -1 dalle 54 di Mick Doohan.

- Hat-trick pole-vittoria-giro veloce per Pedrosa: non ci riusciva dal GP di Valencia 2012.

- Con 4 vittorie tra tutte le classi a Jerez, Pedrosa eguaglia Doohan e Crivillè. Meglio su questo circuito solo Rossi a 9 e Lorenzo a 5.

- Per il quarto anno di fila, a Jerez in MotoGP vince il pilota partito in pole: furono Marquez (2014), Lorenzo (2015) e Rossi (2016).

- Non accadeva dal 2006 che il GP di Spagna in MotoGP si chiudesse senza Yamaha sul podio: allora vinse Capirossi (Ducati), davanti alle Honda di Pedrosa e Hayden.

- Così come Rossi nel 2011, Lorenzo ottiene il suo primo podio sulla Ducati alla sua quarta gara: allora Rossi fu 3° a Le Mans.

- Podio numero 108 nella top class per Lorenzo, il numero 146 nel Motomondiale.

- Podio numero 53 nella top class di Marquez (a -1 dal decimo posto all time di Mamola a 54), il numero 92 nel Motomondiale.

- Nelle gare in cui è arrivato al traguardo, Valentino Rossi non chiudeva un GP fuori dai primi 8 addirittura dal GP di Francia 2013, quando fu 12°

- L’ultima gara di MotoGP senza Yamaha sul podio risale al GP del Giappone 2016: vittoria di Marquez (Honda), davanti a Dovizioso (Ducati) e Vinales (Suzuki).

Moto2, Marquez Jr. vince in casa, Bagnaia super 

Primo successo nella Moto2 per Alex Marquez: è suo il GP di Spagna davanti a un favoloso Bagnaia dello Sky Racing Team VR46 e Oliveira. Sfuma il podio di Pasini, terzo fino a 4 giri dal termine, e caduta per il leader della classifica Morbidelli: è successo al 17° giro, mentre stava affrontando curva 7. Morbidelli non eguaglia così il record dei 5 piloti che nella storia della classe intermedia sono riusciti a vincere i primi 4 gp stagionali: Haas nel 1954, Ubbiali nel 1956, Read nel 1965, Hailwood nel 1966, Kato nel 2001. Da registrare anche la cadute di Manzi, altro pilota dello Sky Racing Team VR46, e Cortese ( a terra anche un anno fa sullo stesso tracciato). Tornando alla grande prova di Bagnaia, l’Italia grazie lui ritrova il podio che a Jerez in questa categoria mancava dal 2011, quando vi salirono Iannone e Corsi. 

Moto3, trionfa Canet. Fenati sul podio: è 2°

Vince lo spagnolo Canet, ma un grande Fenati sale sul secondo gradino del podio di Jerez della Frontera al termine della gara di Moto3. Fenati (primo nel precedente gp a Austin) resta a 8 vittorie nella categoria e manca per un soffio l'aggancio al compianto Luis Salom, leader all time di successi nella categoria a quota 9. Quanto a Canet, questa è la sua prima vittoria nel Motomondiale, suo secondo podio dopo il terzo posto in Australia nel 2016. Canet, inoltre, diventa il 23esimo pilota capace di vincere nella storia della Moto3, l'8° spagnolo. Terzo al traguardo Mir, altro spagnolo. Lo Sky Racing Team VR46 chiude con il 6° posto di Migno e il 7° di Bulega

Warm Up: Vinales, Morbidelli, Canet

Nel segno di Canet si era concluso anche il warm up della Moto3. Dopo gli ottimi risultati nelle libere, lo spagnolo si è lasciato alle spalle Martin, autore della pole. Bulega, invece, è stato l'unico italiano a farsi notare con un buon 5° posto; 7° tempo per Bastianini, 8° Fenati. Nel "wup" di Moto2 protagonista Morbidelli: suo il miglior crono davanti a Oliveira e Nakagami. Notevole il distacco di Marquez, quarto a +0.449. Nullo, invece, quello tra Vinales (Yamaha) e Lorenzo (Duati) nei giri di riscaldamento della MotoGP: 1:39.433 per entrambi, con Maverick davanti a Jorge per averlo ottenuto nella prima parte del warm up; 7° tempo per Pedrosa (Honda), 8° Marquez (Honda) e 10° Rossi (Yamaha).  

Tutti i VIDEO della MotoGP

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky