Honda, Marquez: "Le Mans pista particolare, difficile fare previsioni"

MOTOGP

Francesca Zambon

Per Marquez e Pedrosa si preannuncia un weekend con classifica cortissima. La riasfaltatura della pista, che ha aumentato decisamente il grip, potrebbe consentire alla Yamaha di tornare fra i primi dopo il sofferto week end di Jerez

Quinto appuntamento del Motomondiale domenica a Le Mans, in un luogo dove si respira storia dei motori anche se il circuito Bugatti ripercorre solo nelle sue prime 5 curve il mitico circuito de La Sarthe, 13 chilometri sui quali si svolge la 24 ore di Le Mans. Dopo la vittoria di Dani Pedrosa a Jerez e l’inaspettata flessione della Yamaha, il circuito francese, per caratteristiche e storia, sembra poter riportare Rossi e Vinales fra i primi. La recente riasfaltatura ha aumentato decisamente il grip della pista, condizione che dovrebbe consentire alla Yamaha di risalire rispetto a Jerez dove a dominare sono state le Honda.

Pedrosa e Marquez a Le Mans hanno conquistato rispettivamente 4 e due vittorie, a fronte di ben ben 11 pole nelle tre classi, 6 per Marquez e 5 per Pedrosa. 
Proprio il vincitore di Jerez, a quota 53 successi in carriera, ha adesso nel mirino Mick Doohan a quota 54. “Il Gp di Francia è sempre difficile – ha detto Pedrosa – a cominciare dalle condizioni meteo che cambiano velocemente e a volte passano da molto freddo a molto caldo. La pista è piccola e anche piccole differenze sul tempo possono determinare grandi differenze in classifica”.

I punti che dividono Dani Pedrosa da Valentino Rossi primo in classifica mondiale sono 10, 6 in  più di Marc Marquez. “Le Mans è particolare ed il suo layout è diverso da molti altri – ha detto Marquez - è un circuito stop-and-go, con brusche frenate e grandi accelerazioni. Quest’anno è difficile fare previsioni, dobbiamo solo continuare a lavorare come nelle ultime gare, con la giusta mentalità perché la testa del mondiale è vicina”.

Il week end di Le Mans su Sky Sport Motogp HD (canale 208) comincerà come sempre il giovedì alle 17 con la conferenza stampa dei piloti. Quest’anno di fronte ai giornalisti ci saranno Rossi, Pedrosa, Marquez, Lorenzo ed i francesi Baz e Zarco.

I più letti