Le Mans, maxi incidente in Moto3: tutti giù per terra

MOTOGP

Nei primi giri della gara di Moto3, molti piloti sono caduti a causa di una macchia d'olio fuoriuscita dalla moto di Kornfeil. Un incidente a catena, con i piloti travolti dalle moto ad alta velocità. Per fortuna non hanno riportato nessuna grave conseguenza e sono ritornati in pista dopo la bandiera rossa

La gara di Moto3 vinta da Mir a Le Mans è stata caratterizzata da un pauroso incidente che ha coinvolto molti piloti, per fortuna senza gravi conseguenze. Ricostruiamo la dinamica della maxi caduta. Durante il giro iniziale, subito dopo la partenza, c’è stato un incidente in uscita dalla prima chicane che ha coinvolto quattro piloti: Norrodin, Suzuki, Dalla Porta e Kornfeil. La moto di quest’ultimo ha iniziato a perdere olio in pista, specialmente in prossimità della curva 6, una delle più difficili di Le Mans essendo in discesa con una pendenza importante. Proprio in quel punto, in uscita dalla curva 6, tanti piloti sono scivolati nel giro successivo a causa dell’olio. Fenati, Martin, Bulega, Antonelli, Mir e molti altri sono finiti a terra, con alcune moto che hanno letteralmente travolto i piloti a grande velocità. Immediata la bandiera rossa, così come rapidi sono stati i soccorsi in pista. I piloti sono stati portati al centro medico, nessuna grave conseguenza per loro, essendo rientrati tutti in pista per la seconda partenza (con la gara ridotta a 16 giri). Il più sofferente è apparso Bulega, colpito duro alla schiena. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 ha comunque concluso la gara con coraggio, seppur con un 17esimo posto.

Ecco l'analisi di Mauro Sanchini, che attraverso Sky Sport Tech riesce a cogliere le perdite d'olio dalla moto di Kornfeil.

I più letti