La gioia di Petrucci : "Ancora non ci credo, gara incredibile"

MOTOGP

Un incredibile Danilo Petrucci completa il podio del Mugello, terzo dietro a Maverick Vinales ed a Andrea Dovizioso. Il pilota ternano del team Pramac festeggia: "Mi sono fatto un bel regalo, grazie al mio team e alla mia famiglia"

RIVIVI LA DOMENICA DEL MUGELLO

LE CLASSIFICHE

L'ORDINE DI ARRIVO

Due italiani sul podio al Mugello, con le Ducati in grande spolvero: Andrea Dovizioso davanti a tutti e Danilo Petrucci (team Pramac), terzo dietro a Maverick Vinales. Grandissima giornata per il pilota ternano, più forte della penalizzazione nelle qualifiche di ieri, costretto di fatto a rinunciare alla prima fila. "Ancora non ci credo. Il primo pensiero è stato 'sarà finita? sarà vero? magari mi sveglio ed è domenica mattina'. Ho guardato il maxischermo nel giro d’onore per controllare se fossi realmente terzo. Mi sono fatto un bel regalo. E’ stata una gara lunga e difficile - prosegue - sono partito da dietro potevo spingere di più ma avevo paura delle gomme. Alla fine ho detto, adesso che sono qui ci provo per il podio e ho superato Vale e poi Maverick. C'era sempre il pensiero, alla prima goccia di pioggia "oggi Petrucci va forte", ora col podio sull'asciutto è una grande liberazione, non come una vittoria ma ho dimostrato che con una moto buona posso lottare per la vittoria". 

"Dovi ne aveva di più"

"Ad un certo punto ho fatto un pensiero anche per Dovi, perché sentivo di poter vincere la gara ma lui ne aveva di più. Alla fine ho cercato di tenere dietro Vale. Mi sono prima voltato per capire in quanti eravamo ma ho visto subito Rossi dietro. Ringrazio la mia squadra, il mio box, i miei amici e la mia famiglia".

Il feeling con la moto

"E’ da un po’ di gara che sono veloce, ma in qualifica non riesco ad esserlo e sono partito sempre piuttosto indietro. Qui al mugello, ho capito che dovevo star con loro, con il gruppo dei big. Poi ieri mattina sono caduto due volte, ma con la moto ho trovato il giusto feeling, forse ho imparata a guidarla."

I più letti