L'imperativo di Marquez e Pedrosa: cancellare il Mugello

MOTOGP

Archiviato il Gran Premio d'Italia, a distanza di pochi giorni si torna in pista sul circuito del Montmelò. Pedrosa e Marquez vogliono ripartire e tornare protagonisti nella gara di casa

Il GP d’Italia è stato abbastanza complicato per i due piloti Honda. Marquez ha chiuso sesto, lontano dalla bagarre per il podio, mentre Pedrosa nel tentativo di superare Crutchlow all’ultimo giro, ha centrato in pieno l’inglese del team Cecchinello: fine della corsa e zero punti in casella per entrambi. Il Gran Premio di Catalogna arriva nel momento più opportuno per rilanciare le ambizioni del duo spagnolo, ora appaiato al quarto posto nella classifica generale a quota 68 punti.

Al Montmelò, Marc ha vinto due volte, un successo in 125 (2010) e uno in MotoGP (2014), oltre a quattro podi e tre pole. Dani vanta tre vittorie, una in 125 (2003), una in 250 (2005) e una in MotoGP (2008), oltre a nove podi e tre pole.
Da questa stagione il circuito ha subito delle modifiche permanenti a seguito del drammatico incidente dello scorso anno, costato la vita a Luis Salom. Il nuovo tracciato misura 4.652 metri, è quindi leggermente più breve (precedentemente 4.655) con una nuova chicane nella parte conclusiva. I piloti hanno già avuto modo di provare il nuovo layout durante i test nel mese di maggio.

Marquez: “Circuito particolare, mi piace”

"Sono felice di correre subito, e farlo in Catalogna davanti a tutti i tuoi tifosi ti dà sempre una spinta in più. In Italia abbiamo gestito la situazione il più possibile, ma dobbiamo fare meglio. Dobbiamo essere in grado di rimanere sempre competitivi. Il test che abbiamo fatto in Catalogna qualche giorno fa è andato abbastanza bene. Abbiamo fatto molti giri, migliorando il set up della moto, quindi cercheremo di partire bene dal venerdì. Per quanto riguarda le modifiche apportate alla pista, penso che siano interessanti e abbastanza impegnative in termini di guida. La velocità e le curve nel resto del circuito sono tutte simili, mentre in quel settore sono ora abbastanza differenti. Ma onestamente, la pista è così particolare che mi piace”.

Dani Pedrosa: “Non vedo l’ora”

"Non vedo l'ora di andare al Montmelò, mi piace molto la pista, l'atmosfera, il mio fan club e tutti i tifosi. Stiamo lavorando sodo per tornare al livello dove eravamo prima del Mugello e cercare di utilizzare le informazioni raccolte durante il test che abbiamo fatto al Montmelò a maggio, che è stato molto positivo. Oltre a lavorare sul setup, abbiamo provato la nuova chicane e le modifiche apportate al tracciato che è più stretto di prima in quel settore, anche se i tempi sono simili al passato. L’asfalto è veramente “bumpy” (sconnesso) e anche questo sarà un fattore da tenere in considerazione. Noi siamo pronti a dare il 100% per ottenere un buon risultato”.

I più letti