Moto2: caduta spaventosa di Baldassarri, ma il pilota è cosciente

MOTOGP

Durante le qualifiche di Assen il pilota della Forward Racing ha perso il controllo della sua moto a 200 km/h sbalzando violentemente sull’asfalto. Baldassarri è svenuto sul colpo per poi riprendere conoscenza all'arrivo dei soccorsi. Il dottor Zasa: "Trauma cranico importante". Poi arriva fortunatamente la foto di Baldassarri sorridente: "Grazia a tutti per il supporto, proverò a tornare il prima possibile"

LA GRIGLIA DI PARTENZA

RIVEDI IL MEGLIO DELLE QUALIFICHE

GP D'OLANDA, LA PROGRAMMAZIONE COMPLETA

Attimi di paura in Moto2 in seguito all’incidente di Lorenzo Baldassarri, scaraventato al suolo dalla sua Kalex. Il pilota marchigiano ha perso conoscenza dopo l’impatto violentissimo sull’asfalto a 200 km/h. Bandiera rossa e qualifiche sospese, con il pilota che è stato trasportato al centro medico del circuito di Assen. Minuti interminabili in attesa di un segnale confortante che è prontamente arrivato attraverso l’account twitter della MotoGP: "Baldassarri è cosciente". Dopo i primi controlli è stato portato in autombulanza in ospedale. Grosso sospiro di sollievo in seguito alle parole del dottor Zasa, direttore della clinica mobile: "Durante la caduta ha subito un trauma cranico importante, all'arrivo dei soccorsi ha recuperato conoscenza e sembra che quello cranico sia l'unico trauma che abbia subito. Ora è stato trasportato in ospedale per effettuare una tac, dopodiché verrà tenuto in osservazione almeno fino a domattina. Gli è andata molto meglio rispetto a quello che ci aspettavamo dopo aver guardato l'impatto in tv. Da una prima valutazione non ci sembra abbia altri traumi significativi".

Dopo la paura, arriva anche la foto sorridente di Lorenzo Baldassarri a tranquillizzare i tifosi. Il pilota mostra il pollice con un sorriso accennato, quasi come a voler dire: "Tranquilli ragazzi, è tutto ok". Poco dopo, su un post pubblicato su Twitter, è lui stesso a rilasciare le sue prime parole dopo la caduta: "Grazia a tutti per il supporto, proverò a tornare il prima possibile, ringrazio davvero i dottori"

I più letti