Moto 2: Morbidelli in pole ad Assen, ma che paura per Baldassarri

MOTOGP

Paolo Lorenzi

Ad Assen Morbido conquista la pole davanti a Nakagami e Luthi, rispettivamente secondo e terzo. Sospiro di sollievo per Baldassari dopo il brutto incidente nella prima fase delle qualifiche. Il pilota italiano avrebbe riportato un forte trauma cranico

RIVIVI LE EMOZIONI DELLA GARA

LA CLASSIFICA: DOVI IN TESTA

TUTTI I TEMPI

Una qualifica bella solo per metà. Per la parte italiana che ha vissuto da un lato la splendida pole position di Franco Morbidelli (la quarta in stagione) ma dall’altra ha vissuto lunghi momenti di apprensione per il brutto incidente di Lorenzo Baldassarri nelle prime fasi del turno. Il Pilota del team Forward è caduto a circa 200 km orari, riportando un forte trauma cranico commotivo (con perdita di conoscenza). Trasportato presso la Clinica Mobile dopo un’attesa snervante, necessaria per dare modo ai paramedici di rimuoverlo dalla pista in sicurezza, Baldassarri è stato sottoposto a esami radiografici che hanno escluso traumi più gravi.

Michele Zasa responsabile della struttura ha dichiarato ai microfoni di Sky che i primi accertamenti non hanno evidenziato fratture ma che per sicurezza (nella caduta Lorenzo ha battuto violentemente il casco sull’asfalto) il pilota è stato trasportato all’ospedale di Groningen per esami più approfonditi. Nel frattempo la pista è andata via via asciugandosi e dopo l’interruzione dovuta all’incidente i piloti sono rientrati in pista con le gomme slick. E superato rapidamente lo spavento per Baldassarri hanno dato vita a un confronto serrato che ha coinvolto soprattutto i compagni di squadra Franco Morbidelli e Alex Marquez.

 Almeno fino alla caduta di quest’ultimo che ha vanificato in parte il lavoro svolto fino a quale momento chiudendo infine in ottava posizione. Davanti a lui, un sorprendente Mattia Pasini, caduto ben due volte nel corso delle qualifiche, salvo agguantare il settimo posto nei minuti conclusivi.  Terzo Thomas Luthi, cliente sempre pericoloso per Morbidelli in ottica campionato: con il terzo posto a Barcellona lo svizzero ha infatti ridotto a sette punti il distacco dal pilota del team Marc Vds (con il quale Franco dovrebbe fare il salto in MotoGP la prossima stagione). Ma proprio ad Assen, Morbidelli diede inizio nel 2016 a un’arrembante rimonta in classifica, conclusa con il quarto posto finale.

 Il momento è importante per cancellare le due prove sottotono (considerando il passo in campionato tenuto fino a quel momento) del Mugello e di Barcellona. Importante per il Morbido, che punta al risultato grosso, ma anche per chi sta crescendo nella sua scia, come Francesco Bagnaia (tredicesimo oggi in qualifica), Luca Marini (quattordicesimo), Stefano Manzi (venticinquesimo).

I più letti