Rossi: "Lavoro tutto l'anno per provare emozioni così"

MotoGp
Rossi festeggia sul podio insieme a Petrucci (getty)

La vittoria ad Assen ha una valore speciale per Valentino: "Ci sono tante ragioni per essere contento, ma ciò che mi rende più felice è che oggi sono tornato a vincere. Io corro in moto e lavoro tutto l’anno per queste emozioni. Il nuovo telaio? Mi diverto di più e faccio meno fatica. Zarco cattivo? No, non è capace"

RIVIVI LE EMOZIONI DELLA GARA

LA CLASSIFICA: DOVI IN TESTA

TUTTI I TEMPI

Rossi è entusiasta dopo la vittoria ad Assen. Un successo arrivato dopo una serie esaltante di sorpassi e contro sorpassi, dopo i brividi della pioggia che ha bagnato il circuito negli ultimi giri. Una vittoria che rende davvero felice Valentino: "Ci sono tante ragioni oggi per essere contento, ma ciò che mi rende più felice è che oggi sono tornato a vincere. Io corro in moto e lavoro tutto l’anno per queste emozioni, per le sensazioni che si provano nelle due-tre ore dopo la vittoria in gara. Anche se per la prima ora mi tocca fare interviste – scherza Valentino – Sono davvero contento, perché tornare a vincere dopo un anno è ancora più bello. È la mia decima vittoria ad Assen, dopo aver vinto 10 volte a Barcellona. È una vittoria importante anche in chiave campionato, perché adesso siamo tutti vicini. Nel momento in cui ho iniziato a sentirmi tranquillo e ottimista in testa alla corsa, ha iniziato a piovere e a quel punto gli altri piloti sono tornati a prendermi… Petrucci in queste situazioni è sempre molto forte. Ma ho continuato a pensare positivo, perché oggi bisognava vincere".

Il nuovo telaio

La vittoria di Assen ha innumerevoli significati per Valentino. Ritrova il successo e torna in corsa per il Mondiale, ma soprattutto ritrova morale e fiducia dopo le delusioni di Barcellona e Le Mans: "Sono riuscito a vincere anche quest’anno, penso di meritarmelo per quello che ho fatto nelle altre gare, soprattutto per la vittoria sfumata di Le Mans. Intanto una gara l’abbiamo vinta… E poi penso al campionato, adesso sono terzo in classifica a 7 punti da Dovizioso e a 4 punti da Vinales, è bello essere tutti lì vicini. Il problema è che da una domenica all’altra cambia tutto. Senza pioggia avrei potuto chiudere in testa con un distacco maggiore dagli altri. Il nuovo telaio? Siamo riusciti a capire cosa non andava nella moto 2017, la Yamaha ci ha supportato come al solito, con questo telaio riesco a guidare più come sono capace io, quindi mi diverto di più e faccio meno fatica".

Rossi: "Zarco cattivo? No, non è capace"

Tra i tanti "duelli" affrontati da Rossi ad Assen, ce n'è uno che ha indispettito Valentino. Si tratta del contatto con Zarco, come spiega lo stesso Dottore: "La sportellata con Zarco? Oggi ho capito che Zarco non è cattivo… è che proprio non è capace! Non capisce la distanza con le altre moto, non so dove voleva andare – spiega Valentino, che poi mostra alla telecamera il fianco della sua tuta, su cui è chiaramente visibile la stampa della gomma anteriore di Zarco – Grazie Zarco, adesso ti mando la fattura perché questa tuta era nuova, la dovevo usare almeno fino all’Austria, se non viene pulita adesso me la ripaga lui”, scherza Rossi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche