Iannone: "Questa pausa estiva è la più difficile della mia vita"

MotoGp
Andrea Iannone, pilota della Suzuki (foto getty)

Il pilota della Suzuki, in esclusiva a Sky Sport 24, ha analizzato la sua prima metà di stagione: "Sto vivendo una situazione molto pesante, ma non voglio mollare. Queste sono lezioni di vita importanti che ti fanno riflettere tanto, proverò a riportare la Suzuki ai vertici"

Andrea Iannone, quel ragazzo sfrontato che sfidava la velocità e le curve a tutto gas, sembra essere cambiato dopo appena un anno. Il passaggio dalla Ducati alla Suzuki sembra aver reso più triste un pilota che ci aveva abituato a un carattere solare e guascone, dentro e fuori dalla pista. Iannone ha analizzato la sua prima metà di stagione in esclusiva a Sky Sport 24. Ecco le sensazioni del pilota Suzuki dopo le prime nove gare, alle quali segue adesso la pausa estiva del Motomondiale: “Sicuramente questa è la pausa più difficile della mia vita. Come sempre continuo a fare il mio lavoro e ad allenarmi tutti i giorni, mattina e pomeriggio, e poi passo le giornate a casa a riposarmi un po’ dalla stanchezza accumulata. Si tratta della pausa più difficile perché abbiamo avuto difficoltà dall’inizio della stagione fino a ora, quindi quando fatichi a fare risultati la situazione ti pesa e a me non fa piacere. Queste sono lezioni di vita importanti che ti fanno riflettere tanto e che ti rendono felice di essere come sei, cerco di reagire ogni giorno senza perdere di mira l’obiettivo, provando a riportare la Suzuki ai vertici”.

"Continuerò a dare il 100%"

Iannone, con estrema lucidità, prova ad analizzare i motivi del suo feeling ancora da trovare con la Suzuki: “È un momento difficile perché stiamo sviluppando una moto che aveva un regolamento diverso rispetto a quello di quest’anno. Ci sono vincoli che l’anno scorso la Suzuki non aveva, cerchiamo di adattarci, ma non è semplice. La moto ha una base estremamente buona, potrebbe diventare molto competitiva. Sono contento della gara al Sachsenring, anche se è finita con una scivolata, ma continueremo a remare. In Germania sono riuscito ad avere un passo buono per tutta la gara. Al Sachsenring abbiamo fatto passi in avanti secondo me, è un aspetto a cui noi ambivamo tanto e quindi credo che abbiamo una buona base per fare un’ottima seconda parte di stagione, ovviamente continuando a dare il 100%. Lavoriamo per ottenere il miglior risultato possibile senza mollare assolutamente niente”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche