MotoGP, la conferenza del GP di Brno 2017

MotoGp

Marquez a Brno da leader: "Siamo tutti vicini, serviranno costanza e velocità". Dovi: "Pronto a giocarmi le mie chance", Vinales: "Mi sento al top", Rossi: "Dobbiamo cercare di salire sempre sul podio". Sui social l'addio ad Angel Nieto, morto all'età di 70 anni vittima di un incidente stradale

IL MEGLIO DELLA CONFERENZA PILOTI

LA PROGRAMMAZIONE DEL WEEKEND

LE CLASSIFICHE

I protagonisti del Motomondiale scendono in pista a Brno: in Repubblica Ceca scatta il decimo GP, la lotta al titolo è più aperta che mai. Quattro piloti divisi in appena dieci punti: in cima c'è Marc Marquez, seguito da Maverick Vinales. Dopo i due spagnoli una coppia italiana: Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. Venerdì appuntamento con le prime Libere, intanto si è tenuta la conferenza stampa.

Marquez: "Uno dei Mondiali più belli"

"E' uno dei campionati più belli, anche Dorna sta svolgendo un ottimo lavoro, tutti usiamo la stessa centralina e questo ha permesso che ci sia maggior equilibrio. Il livello tra i costruttori si è ravvicinato. Sarà una seconda parte molto dura, bisognerà cercare di stare sempre davanti ma sarà difficile, perchè ci sono tanti piloti vicini. La pista di Brno è una di quelle in cui fatichiamo, lo abbiamo visto anche nel primo giorno di test. Sembra che ci siano temperature molto alte, mentre nei test erano più basse. In ogni caso avere provato tante cose ci aiuterà, abbiamo lavorato soprattutto sul set-up e sono soddisfatto. Sarà importante essere sempre costanti e veloci".

Rossi: "Aspettiamoci sorprese ogni weekend"

"Campionato molto interessante. Ci sono 5 piloti ancora in lotta per il campionato, ogni weekend possono esserci delle sorprese. La costanza sarà la chiave per vincere, devi essere forte quando ti senti bene con la moto e con le gomme, cercando invece di non avere troppi problemi quando non sei al top con l'assetto. Devi farti trovare pronto in ogni situazione. Alte temperature nel weekend? Non mi preoccupano, i problemi sono altri".

Vinales: "Mi sento al top fisicamente"

"Mi sento molto bene, le condizioni fisiche e mentali mi fanno sentire molto forte. Arriviamo qui con una buona moto, un buon assetto. Sono concentrato e rilassato. Dobbiamo soprattutto migliorare quando le condizioni non sono ideali, quando sono miste o quando c'è la pioggia. Dobbiamo lavorare parecchio su questo". L'equilibrio del Mondiale? "Molto deriva dalla centralina standard, l'elettronica è molto importante. E poi da molto tempo le regole sono le stesse. Tutte le moto sono migliorate, il livello è molto simile".

Dovizioso: "Inizia un nuovo campionato"

"Abbiamo faticato sempre molto a Brno, ma il tracciato non è poi così male... Dobbiamo vedere quali saranno le condizioni quest'anno, ogni anno cambiano. Ora è come cominciare un nuovo campionato. Sono molto rilassato, se dovessimo avere una chance per lottare la mia sensazione è che sarò lì per lottare. Tutto potrò accadere. Ho recuperato le energie nella pausa per arrivare al top. La chiave sarà la stessa per tutti: cercare di salire sul podio ogni weekend, cercando di essere competitivi in ogni gara".

L'addio ad Angel Nieto

Attraverso i social i piloti del Motomondiale hanno dato l'addio ad Angel Nieto, morto presso l'ospedale Nostra Signora del Rosario di Ibiza, dove il 13 volte campione del mondo era ricoverato dallo scorso 26 luglio, in seguito a un grave incidente stradale. Marquez: "Grazie per tutto quello che ci hai insegnato", A. Espargarò: "Se come pilota sei stato il migliore della storia, come persona eri ancora meglio", P. Espargarò: "Sei stato un padre per tutti i piloti che hanno brillato in sella a una moto", Vinales: "Sono distrutto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche