13 agosto 2017

Moto2, GP d'Austria: Morbidelli show, è sempre più solo in testa

print-icon

Al Red Bull Ring Morbidelli firma il successo numero 7 e allunga a +26 in classifica su Luthi, terzo al traguardo. Quarto Bagnaia, Pasini quinto

RIVIVI IL GP D'AUSTRIA

L'ORDINE DI ARRIVO - LE CLASSIFICHE

Dopo la delusione di Brno, l’Italia della Moto2 cerca le proprie rivincite in Austria: dopo la vittoria in Repubblica Ceca infatti, Luthi insegue Morbidelli in classifica staccato solo di 17 punti. Pasini segna una nuova pole per cancellare la caduta di Brno, Morbido la perde per solo un millesimo, firmando però il secondo tempo girando con la gomma più dura.

Pronti via e Morbidelli prende subito il comando, con Luthi immediatamente all’inseguimento. Pasini e Marquez scalano in terza e quarta posizione; Bagnaia è quinto, Oliveira settimo. I migliori in campionato sono tutti lì davanti.

Luthi è subito il più veloce in pista e argina il tentativo di fuga di Morbidelli; a 22 giri dal termine lo svizzero attacca l’italiano ma entrambi vanno lunghi. Marquez ne approfitta per balzare temporaneamente al comando. Morbidelli però è determinatissimo e si riprende la testa della gara già dopo un paio di curve, Luthi invece deve ripartire  dalla quarta posizione ma fatica a passare.

A 18 dal termine si sveglia anche Oliveira che segna il giro veloce, nelle due tornate seguenti è Morbidelli a scendere sotto l’1’30”. Franco approfitta del duello tra Luthi e Marquez per prendere qualche metro di vantaggio sugli inseguitori. Dopo qualche giro di bagarre Luthi capisce di non averne più di Marquez, si accoda allo spagnolo e in pochi giri di tregua riescono a ricucire sul leader della gara. Non smette di spingere nemmeno Oliveira: il portoghese della KTM a 9 giri dalla conclusione si porta fino a un secondo e mezzo dal terzetto di testa, dopo avere superato Pasini.

Quando mancano 8 giri al termine Luthi rompe gli indugi: attacca prima Marquez e poi Morbidelli alla curva 3. Lo svizzero però va lungo, Morbidelli intelligentemente non forza e lo sfila. Mentre Oliveira chiude completamente il gap dal terzetto di testa, Bagnaia passa Pasini e conquista un’ottima quinta posizione.

A 5 giri dal termine brutto high side di Oliveira alla curva 8, Bagnaia guadagna la quarta posizione. Quando a 3 giri dal termine  ci si aspetta un finale thrilling, Luthi invece va lungo alla curva 3 e compromette ogni possibilità di giocarsi la vittoria insieme a Marquez. Lo spagnolo a sua volta non riesce a tornare minaccioso su Morbidelli e così l’italiano vince sul traguardo del Red Bull Ring, ricacciando Luthi a più di una gara di distanza in classifica. Ottimo quarto posto per Bagnaia, quinto Mattia Pasini. “Ogni gara è una sfida” dirà Morbidelli a fine gara dal back drop. Una sfida vinta, almeno per il momento, 7 volte su 11.

Ordine arrivo Moto2 GP Austria 2017

Classifica mondiale Moto2 2017

I PIU' VISTI DI OGGI