MotoGP, Scott Redding tornerà in Aprilia dal 2018

MotoGp
Scott Redding, pilota della Pramac (foto getty)
redding_getty

Nella prossima stagione il pilota inglese lascerà la Pramac e passerà all'Aprilia. Per lui si tratta di un ritorno, avendo mosso i primi passi nel Motomondiale proprio in sella a un’Aprilia nella classe 125. Albesiano dà il benvenuto a Scott: "Insieme raggiungeremo risultati importanti"

Scott Redding farà coppia con Aleix Espargaró in Aprilia a partire dal Mondiale MotoGP del 2018. Nello stesso momento, l’arrivo di Redding comporterà il divorzio tra Sam Lowes e Aprilia al temine di questa stagione. Per Redding si tratta di un ritorno: il 24enne inglese ha mosso i suoi primi passi nel Motomondiale proprio in sella a un’Aprilia nella classe 125. Nella stagione 2008, al debutto, ottiene una vittoria nel GP di casa a Donington Park. Nel 2010 passa in Moto2, dove rimarrà per quattro stagioni ottenendo 3 vittorie e 11 podi. In MotoGP dal 2014, vanta come miglior risultato il terzo posto conquistato due volte: a Misano 2015 e Assen 2016. Romano Albesiano, responsabile Aprilia Racing, ha commentato così l’ingaggio di Redding: “Scott è un pilota che, nonostante la sua giovane età, ha un’esperienza importante in MotoGP. Siamo contenti che entri a far parte del nostro progetto, crediamo che il suo talento e la continua crescita della RS-GP potranno permettere al team e a lui di raggiungere risultati importanti. La nostra moto è cresciuta costantemente gara dopo gara, l’obiettivo di lottare stabilmente nei dieci è ampiamente raggiunto. E mentre sono in arrivo ulteriori step di sviluppo tecnico già in questo campionato, con l’accordo con Scott ci prepariamo alla stagione che verrà. Aprilia sarà al via con una coppia di piloti di indubbio valore e interessante prospettiva. Aleix Espargaró si sta dimostrando sempre di più un pilota di grande qualità, una certezza. Con il contributo di Scott ci aspettiamo che il lavoro di squadra avvicini ancora di più Aprilia verso i vertici del campionato, nelle posizioni che un brand così glorioso merita di occupare. Nello stesso momento salutiamo Sam Lowes, ringraziandolo sinceramente dell’impegno dimostrato in questa sua stagione di esordio in MotoGP e del contributo dato alla crescita del team. È un pilota che riuscirà indubbiamente a esprimere il suo talento, ma ora dobbiamo effettuare scelte che ci permettano di rispettare i nostri impegni verso il Gruppo Piaggio e i nostri tifosi. Continueremo a lavorare insieme con l’impegno che ci abbiamo sempre messo, per permettergli un bel finale di stagione e auguriamo a Sam il meglio per il prosieguo della sua carriera”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche