Foggia e Kallio, eroi per un giorno ad Aragon

MotoGp
Dennis Foggia, Sky Racing Team - Foto: Foggia Official Twitter

Quinto posto in qualifica in Moto3 per il 16enne Foggia, che dal prossimo anno traslocherà nella classe minore con lo Sky Racing Team VR46. Sorprendente anche in MotoGP il dodicesimo piazzamento del veterano Mika Kallio, quinto nelle terze libere

L'ORDINE D'ARRIVO - LA CLASSIFICA

RIVIVI LE EMOZIONI DELLA GARA

Le due sorprese del weekend di Aragon portano il nome di Dennis Foggia e di Mika Kallio. Il primo, anni 16, ha debuttato in Moto3 in qualità di wild card con lo Sky Racing Team VR46. Dopo poche tornate il ragazzino ha già fatto capire che di pasta è fatto. Risultato? Quinto posto in griglia ad Aragon, subito dietro all'altro italiano e compagno di box Niccolò Bulega. Insomma, prove mondiali per il pilota romano che dalla prossima stagione traslocherà definitivamente nella classe minore, proprio con il team Sky. Attualmente è il leader della classifica CEV (Mondiale Junior FIM) e in sella allo Sky VR46 Junior Team ha messo in fila tre vittorie e diversi secondi posti. Le premesse ci sono tutte, se poi al primo salto di categoria ti piazzi nella top five, confermi certamente di aver talento a sufficienza per stupire ancora. Alla fine della sessione Dennis Foggia era incredulo, poche parole per esprimere tutta la sua soddisfazione: "E' stato difficilissimo, ma ce l'abbiamo fatta. All'inizio ero abbastanza indietro, con una buona strategia sapevamo di poter stare davanti e il box mi ha aiutato tantissimo. Sono contento, ce l’abbiamo fatta".

Kallio, il finlandese che non molla

E poi Mika Kallio, che ragazzino non lo è più per ovvie ragioni anagrafiche. La sua carta d’identità recita così: 8 novembre 1982, anni 35. Il terzo pilota della KTM Factory Racing è entrato direttamente nella Q2 con un quinto posto da capogiro. 1’48.811, a 0,559 da Marc Marquez. E pensare che fuori dalla top ten delle Libere tre è rimasta fuori gente come Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci. In qualifica si è piazzato dodicesimo, subito dietro a Joahnn Zarco. Mica male, per uno che ha completato la sua ultima stagione nel 2015 in Moto2, in sella al team Galex. Vanta, inoltre, un secondo posto iridato nella classe di mezzo, correva la stagione 2014 e per ben due volte ha sfiorato il titolo Mondiale nella vecchia 125: vice campione del Mondo nel 2005 e nel 2006. In MotoGP solo di passaggio, per lui due stagioni in sella alla Ducati clienti prima di tornare nuovamente in Moto2. Ed ora rieccolo lì, pronto a dire la sua anche in gara.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche