Motogp, GP Motegi (Giappone): in pole Zarco, secondo Petrucci

MotoGp

Chiara Cossalter

Motomondiale in Giappone, per il 15esimo GP della stagione. In pole Zarco (foto getty)

A sorpresa è Zarco il migliore del sabato di Motegi, con il tempo di 1:53.469. Dietro di lui Petrucci e Marquez, dominatore della FP4. In ritardo Dovizioso, nono, mentre è quinto il suo compagno di scuderia Lorenzo. Ottima l'Aprilia di Aleix Espargaró, in quarta posizione. Partirà dalla 12esima casella Rossi, due gradini più sotto Vinales. Domani l'esame in gara, in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e su skysport.it con il Live-blog

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

LA CLASSIFICA - L'ORDINE DI ARRIVO

IL CALENDARIO, PROSSIMA TAPPA: AUSTRALIA

RIVIVI LE EMOZIONI DELLA GARA

La griglia che non t'aspetti: nelle qualifiche del GP del Giappone non si è rinnovato il testa a testa tra Andrea Dovizioso e Marc Marquez, che si erano alternati in vetta dalle prime alle ultime Libere. A spuntarla, infatti, è stata a sorpresa nel finale delle qualifiche la Yamaha del team Tech 3 di Johann Zarco, con il tempo di 1:53.469. Dietro di lui nella prima uscita della MotoGP senza pioggia la Ducati del Team Pramac di Danilo Petrucci (+0.318), terzo il leader del Mondiale della Honda (+0.434). Bene la Rossa di Jorge Lorenzo, quarto davanti alla sorprendente Aprilia di Aleix Espargaró.

In pista con le slick per la prima parte del turno, Valentino Rossi ha chiuso 12esimo in 1'57.786. E' andata peggio all'altro pilota della Yamaha, Maverick Vinales, 14esimo in griglia dopo aver fallito la caccia all'accesso diretto nel Q2.

Eppure, il copione sembrava scritto: Marc Marquez aveva dettato legge nella quarta e ultima sessione di Libere, dominando con il tempo di 1:54.581 davanti al compagno di scuderia Dani Pedrosa e a Jorge Lorenzo (Ducati). Caduta senza conseguenze per Valentino Rossi, settimo, che aveva cominciato bene la giornata conquistando il quinto tempo nella FP3.

Zarco riuscirà a confermarsi in gara, o saranno i due principali rivali per il titolo Marquez e Dovizioso (distanti 16 punti in classifica) a giocarsi la vittoria? E le due Yamaha riusciranno a riscattarsi? Le risposte si avranno dalle 7 di domani, orario d'inizio del Gran Premio, che potrete seguire in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e su skysport.it con il Live-blog.

FP3, Rossi protagonista

Su asfalto bagnato Valentino Rossi con una soft rodata all'anteriore ed una supersoft nuova al posteriore, a pochi minuti dalla fine del terzo turno di Libere aveva trovato il quinto tempo nella classifica combinata in 1'55.283, agguantando l'accesso diretto nel Q2. Si era confermato invece in difficoltà il compagno di scuderia, Maverick Vinales: lo spagnolo non era andato oltre la 14esima posizione, in 1'56.354.

Dovizioso era rimasto in cima grazie al tempo di di 1'54.877 centrato nella FP2 davanti all'attuale leader della classifica Marc Marquez (il migliore del terzo turno, corso da tutti in modalità "full wet"), poi altri due spagnoli. Il pilota dell'Aprilia Aleix Espargaró, in costante crescita, e l'altro pilota della Ducati Jorge Lorenzo.

Si era migliorato Andrea Iannone (Suzuki), già positivo venerdì: settimo con il tempo di 1'55.499 preceduto dalla Yamaha del Team Tech 3 Johann Zarco. A completare la top ten Danilo Petrucci (Ducati Team Pramac), Dani Pedrosa (Honda) e Alex Rins (Suzuki).

Zarco: "La pole mi dà un'opportunità importante"

"Queste condizioni mi piacciono, riesco a sfruttare al meglio la mia moto. Non pensavo che al primo anno in MotoGP sarei riuscito a cogliere due pole. Ho pensato a provare le slick, ma era rischioso e quindi ho optato per le rain extra soft. Se anche in gara dovesse piovere avrò un'opportunità importante da cogliere. Chi parte dietro vede poco e male".

Marquez: "Utile aver provato le slick"

"La scelta della slick nel finale della Q2 non è stata quella giusta, ma avevo già un bel tempo, che sapevo mi avrebbe garantito la prima fila. E comunque è servito a capire certe cose. Il set up è buono e la moto va bene. Aver provato le slick potrà tornare utile se dovesse esserci una gara flag to flag".

Dovi: "Spero ci sia tanta acqua"

"In caso di asciutto partire in terza fila è complicato. Meglio se ci fosse tanta acqua, come venerdì. In quelle condizioni andiamo meglio. Purtroppo non sono riuscito a fare il giro perfetto, non avevo un gran feeling, sono state qualifiche strane. Bisognava spingere tanto dove l'asfalto era quasi asciutto e stare attenti in un paio di punti ancora bagnati. Quando alla curva 9 mi si è chiuso l'anteriore ho capito che erainutile rischiare di più".

La classifica della MotoGP

Dopo il successo ad Aragon, Marc Marquez domina la classifica del Mondiale con 224 punti. Andrea Dovizioso sa che il weekend di Motegi è un bivio fondamentale per provare a recuperare terreno sullo spagnolo: al momento il campione del mondo ha un vantaggio di 16 punti sul pilota della Ducati. Al terzo posto c'è Maverick Vinales con 196 punti, a -28 da Marquez. Quarto Dani Pedrosa (-54), quinto posto per Valentino Rossi (-56).

Moto3 e Moto2

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 Nicolò Bulega ha conquistato la pole in Moto3, la seconda della carriera. In prima fila partiranno anche Niccolò Antonelli (KTM) e lo spagnolo Aron Canet. Seconda fila tutta italiana con Marco Bezzecchi (Mahindra), Enea Bastianini (Honda) e Romano Fenati (Honda). Solo 14esimo tempo per lo spagnolo Joan Mir (Honda), leader del Mondiale con 271 punti, davanti a Fenati (191).

In Moto2 si è invece imposto Takaaki Nakagami (Kalex): il pilota di casa partirà davanti agli spagnoli Alex Marquez e Xavi Vierge. Apre la seconda fila Mattia Pasini, seguito da Miguel Oliveira e da Hafizh Syahrin. Indietro i piloti che lottano per il titolo mondiale: 13esimo tempo per Thomas Luthi, 15esimo Franco Morbidelli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche