Da Dovi all'errore di Marquez: le chiavi del GP del Giappone

MotoGp

Giovanni Zamagni

Considerazioni e domande sulla gara MotoGP di Motegi. Per Marquez si può parlare di sconfitta pesante a livello psicologico? Vinales fuori dalla lotta per il titolo?

LA CLASSIFICA - L'ORDINE DI ARRIVO

L'EDITORIALE DI MEDA

IL CALENDARIO, PROSSIMA TAPPA: AUSTRALIA

RIVIVI LE EMOZIONI DELLA GARA

Quali sono state le chiavi del GP?

1) La stabilità in frenata della Ducati. Dovizioso, con una moto molto ferma in staccata, ha potuto affondare la frenata alla curva numero 11;
2) L’errore di Marquez. Alla curva numero 8 dell’ultimo giro, Marquez ha preso una bruttissima imbarcata, vanificando un (piccolo) margine di quattro decimi;
3) La determinazione di Dovizioso. Quando è a posto, quest’anno il Dovi ha dimostrato di avere una grande sicurezza, e ha perfettamente in mano la sua Ducati;
4) Il quarto giro. Lorenzo, fino a quel momento molto efficace, ha subito il sorpasso di Marquez, Dovizioso, Zarco (con sportellata) e Iannone: è stato un episodio chiave del GP.

Giri veloci in gara 

Dovizioso 1’56”568 (al 18 giro); Marquez 1’56”713 (14); Petrucci 1’57”158 (11); Lorenzo 1’57”305 (21); Rins 1’57”441 (13); A.Espargaro 1’57”488 (15); Vinales 1’57”531 (13); Iannone 1’57”597 (12); Zarco 1’57”695 (14); Crutchlow 1’58”005 (11).

Per Marquez si può parlare di sconfitta pesante a livello psicologico?

No, per come è fatto Marquez. Sicuramente, però, a Marc dà fastidio essere stato battuto, nuovamente, da Dovizioso, esattamente come era accaduto in Austria. Questo sì potrebbe essere determinante per il futuro: difficilmente Marc accetterà un’altra sconfitta nel carena contro carena con il Dovi: potrebbe arrivare a rischiare più del dovuto pur di battere il pilota della Ducati.

Vinales è fuori dalla lotta per il titolo?

Non matematicamente, perché Vinales è a 41 punti, quando in palio ce ne sono ancora 75. Ma le sue possibilità che possa aggiudicarsi il titolo, sono meno dell’1%.

La gara di Rossi

1 giro: 11esimo a 3”014; 2 giro: decimo a 4”037; 3 giro: nono a 5”280, con il suo miglior giro in 1’59”298 ; 4 giro: nono a 6”506; 5 giro: nono a 7”879.

Dopo Marquez, chi è il miglior pilota Honda al traguardo?

Tito Rabat, 15esimo a 1’03”514. Un dato significativo.

Cosa è successo a Pedrosa?

Dani si è ritirato al 21esimo giro, mentre era desolatamente 14esimo: Pedrosa si è lamentato per il (non) funzionamento della gomma posteriore.

Le più tre belle frasi del GP

3) Marquez: «Per un attimo ho pensato di accontentarmi, poi ci ho provato fino alla fine: che battaglia! E’ bello lottare contro Dovi, è corretto e un bravo ragazzo».
2) Dall’Igna: «Che soddisfazione vincere in Giappone, in Casa della Honda».
1) Dovizioso: «Nello sport nessuno è imbattibile, nemmeno Marquez».

Powered by moto.it

MOTOGP: SCELTI PER TE