MotoGP, GP Australia: Dovizioso in corsa con la storia

MotoGp

Guido Sassi

Andrea Dovizioso e Marc Marquez 2017 (foto: Getty Images)

Negli ultimi quindici anni solo in due occasioni chi inseguiva nelle ultime tre gare è poi riuscito a conquistare il titolo. L’italiano deve recuperare 11 punti su Marquez. GP d'Australia live domenica 22 ottobre alle 7.00 su Sky Sport Motogp HD (canale 208) e su skysport.it con il Live-blog

TUTTI I TEMPI

LA PROGRAMMAZIONE

LE CLASSIFICHE

IL RACCONTO DELLE PRIME DUE LIBERE

Andrea Dovizioso arriva in Australia con il morale alto dopo la quinta vittoria stagionale, la sedicesima in carriera. Il pilota Ducati ne avrà bisogno per affrontare una pista dove ha vinto una sola volta ai tempi della 125 e dove con la Ducati non è nemmeno mai salito sul podio.
Inoltre, le 2 sole vittorie in totale di Marquez a Phillip Island non devono ingannare: lo spagnolo in MotoGP è arrivato primo nel 2015, ma anche nel 2014 e l’anno scorso è caduto quando era in testa con buon margine, mentre nel 2013 è stato squalificato quando era in lotta per la vittoria con Lorenzo, per non essere rientrato ai box al cambio moto obbligatorio.

Gli 11 punti di distacco che DesmoDovi ha sullo spagnolo sono quindi un handicap sensibile: sia per il fatto che delle 3 gare rimaste due si corrono su piste favorevoli alla Honda e a Marquez, ma anche per lo svantaggio in sé.
Dei 15 titoli MotoGP assegnati fino ad oggi 8 sono stati decisi nelle ultime 3 gare: di questi precedenti però solo 2 inseguitori sono riusciti a recuperare lo svantaggio in un lasso di tempo così breve: Lorenzo nel 2015 e Hayden nel 2006.

Anche la Storia insomma è un avversario in più per Dovizioso, che dovrà provare a battere sia Marquez che le statistiche per laurearsi campione in questo 2017.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche