Motogp Australia: Marc Marquez in pole davanti a Vinales e Zarco. 7° Valentino Rossi, 11° Dovizioso

MotoGp

Chiara Cossalter

A Phillip Island assolo di Marquez, leader di Libere e qualifiche: "Ottimo feeling subito". Completano la prima fila Vinales e Zarco. Settimo Rossi, in difficoltà Dovizioso ("La caduta nella FP4 ci ha condizionato"): occuperà l'11esima casella in griglia. Moto3, in pole Martin, in Moto2 super Pasini

CLICCA QUI PER RIVIVERE LE EMOZIONI DELLA GARA

I TEMPI - LE CLASSIFICHE

IL CALENDARIO: PROSSIMA TAPPA MALESIA

Neanche il tempo per metabolizzare lo spettacolo della MotoGP in Giappone, che il Motomondiale è ripartito sul circuito di Phillip Island per vivere la terz'ultima puntata della sfida iridata tra Andrea Dovizioso e Marc Marquez. Lo spagnolo ha dettato legge nel sabato australiano, confermando l'ottimo feeling con il circuito: dalle Libere al Q2, in cima alla classifica dei tempi c'era sempre la sua Honda. Non è stato decisivo il terzo turno di Libere, visto che sotto la pioggia i tempi non si sono abbassati e l'uomo da battere restava Aleix Espargaró, ma Marquez ha comunque iniziato la giornata al comando, chiudendo in bellezza in qualifica: con il tempo di 1'28"386 ha conquistato la pole davanti alle Yamaha di Maverick Vinales e Johann Zarco (Tech 3).

Prova positiva per la Suzuki di Andrea Iannone, in seconda fila. Settimo tempo per Valentino Rossi, passato al Q2 dopo aver concluso il Q1 in 1'29.346 davanti alla KTM di Bradley Smith (+0.359).

In difficoltà Andrea Dovizioso, autore dell'11esimo tempo: la sua Ducati scatterà dalla quarta fila. Dovi è stato condizionato dalla caduta nel quarto turno di Libere, come ha spiegato lui stesso al termine del Q2. 12esima la Honda di Dani Pedrosa.

La gara di Phillip Island scatterà domani alle 7: potrete seguire il racconto in tv in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e su Sky Sport 1 HD (201), online con il nostro Live-blog. Sui social potrete anche partecipare al commento, usando l'hashtag #BuongiorNotte.

Il resoconto delle ultime Libere

Assetto da bagnato per tutti, nella prima uscita della MotoGP. Rossi e Dovizioso sono entrati solo a 20 minuti dal termine della terza sessione, quando in cima ai tempi c'era la Ducati del Team Pramac di Danilo Petrucci in 1:39.356. Dopo pochi minuti si è fatto avanti Marc Marquez: con il tempo di 1:38.522 è passato davanti a tutti e ha resistito fino al termine del turno. Ottavo Andrea Dovizioso, in ritardo sul bagnato di oltre un secondo da Marquez.

A terra in avvio Johann Zarco (secondo al termine della sessione davanti a Pol Espargaró), nel finale Jorge Lorenzo (alla curva 8) e lo stesso campione del mondo della Honda (alla curva 6). Alle spalle di Lorenzo, 11esimo, la coppia Yamaha formata da Valentino Rossi e Maverick Vinales. 22esimo tempo per Andrea Iannone.

Non è cambiata la classifica combinata dei tempi, al termine della FP3: Aleix Espargaró (1'29.225) è rimasto in cima, seguito da Marc Marquez e Andrea Dovizioso.

 

Nella FP4 sull'asciutto Marquez si è confermato il migliore in 1'29.541 davanti a Zarco e Iannone. A terra Dovizioso alla curva 10, secondo grande spavento per il team Ducati ma fortunatamente tutto ok per pilota e moto.

 

FP3, Lorenzo a terra

Scivolato nel finale del terzo turno di Libere alla curva 8, Jorge Lorenzo zoppicando è passato subito al Centro medico per effettuare i primi esami. Niente di rotto fortunatamente, il pilota spagnolo della Ducati si è procurato solo una forte contusione alla caviglia sinistra, alla spalla destra e al mignolo della mano destra.

 

Moto2 e Moto3, in pole Martin

Ottava pole stagione per Jorge Martin, che ha chiuso con il crono di 1:37.030 le qualifiche di Moto3. Negli ultimi minuti del turno, quando tutti i piloti erano scesi in pista per tentare l'assalto al tempo, è iniziato a piovere, impedendo ulteriori miglioramenti. Alle spalle del pilota del team Gresini Gabriel Rodrigo e il leader del mondiale Joan Mir.

In Moto2 il migliore delle qualifiche è stato Mattia Pasini 1'33.300, dietro di lui Marcel Schrotter e Miguel Oliveira. Quinto Morbidelli, che tiene lontano il principale rivale per il titolo (sono separati da appena 19 puinti) Luthi, decimo.

 

La classifica

Andrea Dovizioso è chiamato a rimontare 11 punti su Marc Marquez, che vuole consolidare il primato su un circuito almeno sulla carta favorevole. Sia perchè è antiorario, con 7 curve a sinistra (le sue preferite), sia perchè qui ha già vinto nel 2010 in 125 e nel 2015 in MotoGP. Ma Dovi è in una forma strepitosa e ha dimostrato di voler (e soprattutto poter) lottare fino alla fine. A proposito: mancano solo tre Gran Premi al termine della stagione. Dopo l'Australia il Circus si sposterà in Malesia (gara in programma il 29 ottobre) e a Valencia (il 12 novembre).

 

Dorna-Michelin insieme fino al 2023

Da Phillip Island è arrivata l'ufficialità sul rinnovo per altri 5 anni dell'accordo in scadenza nel 2019 tra Michelin e Dorna. "Sono orgoglioso, devo ringraziare Michelin a nome di tutta la famiglia della MotoGP - ha dichiarato il n.1 di Dorna Carmelo Ezpeleta - Hanno accettato una sfida tornando in una classe da cui mancavano da 9 anni svolgendo un lavoro fantastico. Abbiamo un piano chiaro sul futuro, insieme vogliamo confermare massima stabilità".

MOTOGP: SCELTI PER TE