Motogp, GP Malesia 2017: news dalla conferenza. Marc Marquez: "Spingerò da subito"

MotoGp
Marc Marquez e Andrea Dovizioso si sfidano a Sepang, penultimo GP della stagione (Getty)

Marquez in conferenza: "La mentalità è sempre la stessa: attaccare, mantenendo comunque la calma", Dovi: "Dobbiamo pensare al Campionato e cercare di ottenere il miglior risultato possibile". Rossi: "Per me sarà la gara più dura della stagione dal punto di vista fisico, ma il circuito mi piace molto". La gara domenica alle 8.00 in diretta su Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e su Sky Sport 1 HD (canale 201)

IL MEGLIO DELLA CONFERENZA PILOTI

ROSSI RICORDA IL SIC: SEMPRE NEI NOSTRI CUORI

SEPANG, L'OMAGGIO DI PAPA' PAOLO AL SIC

FOTO. MALESIA, PAOLO SIMONCELLI: "RIDIAMO PER MARCO"

LA PROGRAMMAZIONE - LE CLASSIFICHE

Domenica da impazzire nel mondo dei motori: potrebbero chiudersi i giochi sia in Formula 1 sia in MotoGP. Da una parte Lewis Hamilton, dall'altra Marc Marquez: sono loro in cima alle classifiche, inseguiti rispettivamente da Sebastian Vettel e Andrea Dovizioso.

Per le prime prove libere delle due ruote bisogna aspettare questa notte: FP1 alle 3.55, FP2 alle 8.05. Per la gara, invece, appuntamento domenica su Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e su Sky Sport 1 HD (canale 201). Ma oggi l'atmosfera si è già scaldata con la conferenza dei piloti.

 

Dovi: "Ci proverò fino alla fine"

"Il Mondiale è ancora aperto, ci proverò fino alla fine. Sappiamo che è difficile ma faremo di tutto per cercare di raggiungere la vetta. Dobbiamo essere pronti a tutto, anche alle variabili del meteo. L'anno scorso è stato davvero bello qui, mi diverto sempre molto, anche se non è andata sempre cosi' bene... Dobbiamo pensare al Campionato e cercare di ottenere il miglior risultato possibile".

Ducati, Dall'Igna: "Non mi aspetto aiuti dalle altre scuderie"

"Abbiamo ancora qualche speranza, faremo del nostro meglio per tenere aperto il Campionato fino a Valencia. Alleati possibili? Sono ragionamenti che non mi piace fare. Non mi aspetto degli aiuti dagli altri costruttori, dovremo pensare a noi e fare al meglio. Perchè continuare a crederci? E' una pista dove possiamo fare bene, a differenza dell'Australia, dove sapevamo di essere in difficoltà, anche se non mi aspettavo di fare così tanta fatica. I giochi non sono ancora chiusi, può succedere di tutto. In alcuni anni è successo, dobbiamo crederci e fare del nostro meglio".

 

Marquez: "All'attacco da subito"

"Si sente che è un week end speciale, mi rendo conto che l'atmosfera è diversa. Il vantaggio su Dovizioso è ampio, ma non abbastanza. Devo spingere da subito e cercare di mantenere un alto livello per tutto il week end, mantenendo comunque la calma. A Phillip Island è stata una gara eccezionale, sono davvero orgoglioso di quel che ho fatto. Qui se ci sarà da lottare, lotterò".

 

Rossi: "La gara più difficile della stagione"

"Avere conquistato il secondo posto in Australia è stato un risultato importante, soprattutto dopo l'infortunio. Questo circuito mi piace molto, mi diverto sempre. Il tempo ci perseguita un po' in questa stagione, dobbiamo cercare di essere competitivi in tutte le condizioni. Speriamo di riuscire a lottare come l'anno scorso. Ho lavorato tantissimo dopo l'infortunio, non solo per Aragon ma per tutte le tre gare. Questa è la più impegnativa di tutta la stagione dal punto di vista fisico, per me".

 

Petrucci e Lorenzo: "Cancellare Phillip Island"

Petrucci: "Non abbiamo capito bene cosa sia successo in Australia. Io, Dovizioso e Rossi siamo stati i soli a montare la media posteriore: sulla Yamaha di Valentino ha funzionato alla grande, sulla Ducati no. Per me è stata la peggiore gara della stagione: non avevamo trazione e dopo primi 10 ho cominciato a staccarmi inesorabilmente. Qui la situazione dovrebbe essere molto differente: ci sono delle belle frenate e curve dove si carica "manualmente" l’anteriore, non ci sono i curvoni veloci di Phillip Island".

Lorenzo: "Questa pista mi piace, ma per qualche ragione non ho mai vinto in MotoGP e nel 2017 ci sono tanti piloti che vanno forte. E' stato un anno complicato, fatichiamo a ottenere i risultati che vorremmo. Dopo Brno abbiamo fatto un passo in avanti: se non fossi caduto, avrei potuto vincere a Misano con la pioggia e ad Aragon sono arrivato molto vicino. 33 punti tra Marquez e Dovi? Sono tanti, anche perché è difficile pensare Marquez fuori dai primi cinque".

 

La classifica

Da 11 a 33 punti: domenica scorsa Marquez ha allungato il proprio vantaggio su Dovizioso dominando l'intero weekend australiano, dalle prime Libere alla gara vinta davanti alla coppia Yamaha Rossi-Vinales. Resta a 236 punti Dovi: riuscirà a ripartire a Sepang?

 

Derby spagnolo a badminton

Alla vigilia della conferenza piloti Marc Marquez e Jorge Lorenzo sono scesi in campo per una sfida inedita. Niente moto, infatti: i due spagnoli si sono affrontati a badminton, al fianco rispettivamente di Rashid Sidek (medaglia di bronzo nel singolo alle Olimpiadi del 1996 ad Atlanta) e Yap Kim Hock (argento nel doppio nella stessa edizione dei Giochi). La Honda RC213V di Marquez e la Ducati Demosedici GP17 di Lorenzo sono rimaste a guardare, pronte per scaldare l'asfalto di Sepang dalle prime Libere di venerdì.

 

GP Malesia: i protagonisti degli ultimi anni

  • Recordman di vittorie è Valentino Rossi con 7 successi: si è imposto nel 1997 in 125 a Shah Alam (sua seconda vittoria in carriera) e sei volte a Sepang in 500/MotoGP: 2001, 2003, 2004, 2006, 2008 e 2010. Dietro di lui, con 5 successi ci sono Max Biaggi (4 in 250 e uno in MotoGP), Mick Doohan (tutti in 500) e Dani Pedrosa (uno in 125, uno in 250 e 3 in MotoGP).
  • Valentino Rossi è l'unico pilota tra quelli ancora attivi nel Mondiale ad aver corso il GP di Malesia su dei circuiti diversi da Sepang: ha gareggiato due volte a Shah Alam nella classe 125 e una a Johor in 250.

  • Jorge Lorenzo sale sul podio consecutivamente da sei edizioni.

  • Andrea Dovizioso nel 2008 ha conquistato il suo primo podio in MotoGP chiudendo al terzo posto. Nel 2016 dopo 2653 giorni (GP di Gran Bretagna 2009, suo primo successo in MotoGP) ha vinto la gara.
  • Andrea Iannone nel 2008 nella classe 125 ha ottenuto la sua prima pole nel Motomondiale. Stesso traguardo raggiunto nel 2003 in 125 da Jorge Lorenzo e nel 2014 in Moto3 da Jack Miller.
  • Dopo la vittoria nel 2010, Valentino Rossi è incappato nel suo digiuno più lungo di successi: 993 giorni fino al successo del GP di Olanda nel 2013.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport