MotoGP, Malesia: le possibili chiavi dopo le qualifiche di Sepang

MotoGp

Giovanni Zamagni

Dani Pedrosa dopo la pole nelle qualifiche GP Malesia 2017 (foto: Getty Images)
GettyImages-867299860

Vediamo quali potrebbero essere le chiavi del Gran Premio di Sepang analizzando le qualifiche. Andrea Iannone può ripetere il GP d’Australia? Cosa deve fare Morbidelli per conquistare il titolo? Qual è il passo gara dei protagonisti? 

CLICCA QUI PER SEGUIRE IL GP DELLA MALESIA LIVE

LA CRONACA DELLE ULTIME LIBERE E DELLE QUALIFICHE

I TEMPI LE CLASSIFICHE

Ideal time delle QP

L’ideal time (IT) è la somma dei migliori tempi realizzati da un pilota in ciascuno dei quattro settori in cui viene suddivisa la pista (tra parentesi il tempo reale ottenuto, BT).

Pedrosa 1’59”164 (1’59”212); Zarco 1’59”229 (1’59”229); Dovizioso 1’59”236 (1’59”236); Rossi 1’59”498 (1’59”498); Marquez 1’59”504 (1’59”694); Vinales 1’59”526 (1’59”538); Lorenzo 1’59”601 (1’59”622); Iannone 1’59”932 (2’00”119); Rins 1’59”954 (1’59”992); Crutchlow 1’59”991 (2’00”181); Miller 2’00”171 (2’00”326); P. Espargaro 2’00”588 (2’00”770).

Considerazioni: Pedrosa dice il vero quando afferma di non aver fatto il giro perfetto. Marquez, con l’IT, avrebbe guadagnato una fila.

Quali potrebbero essere le chiavi del GP?

1) Il caldo. Oggi c’erano 53 °C sull’asfalto: dovesse fare così caldo anche domani, diventerebbe un elemento decisivo sulla tenuta di gomme e piloti;
2) La determinazione di Dovizioso. Andrea sa che per continuare a “sognare” deve vincere a tutti i cosi: è senza dubbio una delle chiavi del GP;
3) Zarco. Da come si è presentato qui giovedì, da come parla e da come guida Johann è convinto di avere a disposizione una grande occasione: farà di tutto per sfruttarla, forse ancora di più che in Australia;
4) La partenza di Marquez. Ultimamente non è abituato a stare nelle retrovie: i primi giri potrebbero diventare fondamentali, specie considerando che questa è una delle piste storicamente più ostiche per lui.
5) La fluidità. In una gara così calda ed equilibrata, farà la differenza chi riuscirà a essere più “fluido”, ovvero veloce con relativa poca fatica.

Andrea Iannone, nono, può ripetere il GP d’Australia?

Difficile. Andrea qui sembra molto al limite e molto meno incisivo rispetto a sette giorni fa.

Cosa deve fare Morbidelli per conquistare il titolo?

Semplificando: vincere; arrivare davanti a Luthi; perdere meno di quattro punti da Luthi; quindi in caso di vittoria dello svizzero, si andrebbe a Valencia.

Tre frasi delle qualifiche

3) Rossi: «Perché, cosa è successo nel 2015? Marquez ha detto che non è successo niente…».
2) Marquez: «Posso giocarmi il podio»
1) Dovizioso: «Non mi sarei mai aspettato di essere così veloce con la Ducati sull’asciutto».

 Il pronostico di Zam (se asciutto)

1. Dovizioso 2. Zarco 3. Rossi

Il passo gara delle FP4 di alcuni protagonisti (secondo l’ordine di classifica), con l’indicazione della gomma utilizzata. Legenda: S = soffice; M = media; H = dura

Marquez: M/D: 2’02”196, 2’01”952, 2’04”313. Box. H/M: 2’09”920, 2’00”663, 2’00”442, 2’00”438, 2’00”464, 2’00”561.

Dovizioso: M/S: 2’03”120, 2’01”714, 2’00”983, 2’01”374, 2’00”836. Box. M/S: 2’05”381, 2’01”568, 2’00”875, 2’00”676.

Zarco: M/M: 2’01”361, 2’01”677, 2’01”063, 2’01”537, 2’00”954, 2’01”207, 2’00”870, 2’03”022, 2’01”228, 2’01”306.

Pedrosa: M/H: 2’02”806, 2’01”602, 2’01”331, 2’01”207, 2’09”102, 2’01”086, 2’00”921, 2’00”873.

Lorenzo: M/S: 2’01”660, 2’01”292, 2’01”213, 2’01”184, 2’01”470. Box. M/S 2’00”875, 2’01”299, 2’01”310, 2’01”424.

Vinales: M/H: 2’02”598, 2’01”955, 2’01”923, 2’01”903, 2’01”568, 2’01”402. Box. M/S: 2’01”367, 2’01”172, 2’01”171, 2’01”042.

Rossi: M/H: 2’01”424, 2’02”348, 2’01”651, 2’01”142, 2’02”205, 2’01”163. Box. M/H: 2’01”652, 2’01”463, 2’02”603.

Powered by moto.it

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche