13 novembre 2017

Dovizioso, un 2017 magico chiuso con 6 gare vinte

print-icon

Marquez vince il Mondiale, il sesto della sua carriera, ma con la sua grande stagione Dovizioso dimostra di essere un pilota da titolo

MARQUEZ: "DOPO TANTE CADUTE HO IMPARATO QUALCOSA"

DOVIZIOSO: "HO DATO LA VITA"

SKY SPORT, DOPPIA SERATA CON MARQUEZ E DOVI

IL FILM DELLA STAGIONE

Per Andrea Dovizioso era un sogno. Non vincere il Mondiale, un obiettivo concreto per la prossima stagione, era un sogno fare una stagione così, con sei vittorie e una lotta Mondiale tenuta aperta fino all'ultima gara. Non ha vinto, vero, ma non è certo a Valencia che è sfumato il titolo che nessuno avrebbe mai ipotizzato a marzo.

Il titolo Marquez lo ha vinto nella seconda parte della stagione quando a cavallo della pausa estiva ha mostrato il suo talento infinito. Non sono bastati tre zeri nelle prime gare per rallentare la corsa al sesto Mondiale, il quarto in cinque stagioni di MotoGP.

La gara di Valencia con quel salvataggio è stata l'ennesima dimostrazione della forza di un pilota che a 24 anni sta sbriciolando i record di questo sport. Per questo la stagione di Dovizioso è stata un sogno, perché arrivare a 31 anni vincendo 6 gare in una stagione e arrivando vicino al primo titolo Mondiale nella top class è qualcosa di magico. Se a questo aggiungiamo che Andrea è un ragazzo onesto e per bene la sua stagione ha ancora più valore avendo regalato emozioni grandissime ai suoi tifosi e non solo. E queste emozioni sono tutt'altro che un sogno.

MotoGP 2017, tutti i video

I PIU' VISTI DI OGGI