Pablo Nieto, tre stagioni da raccontare

MotoGp

Anna Maria Di Luca

nieto_738x462

L'INTERVSITA. Si era dato tre anni con obiettivi a medio e lungo termine ed uno spirito di gruppo da creare come prima cosa. Lo spagnolo si avvia ora alla sua quarta stagione da Team Manager con lo Sky Racing Team VR46

Il trienno si è concluso, si trova al punto che voleva?

"Sono soddisfatto, abbiamo fatto un buon lavoro da subito, eravamo un team con pochissima esperienza, era tutto da costruire, la squadra da forgiare, sono state tre stagioni intense, sono successe molte cose".

Cose utili?

"L'esperienza è sicuramente utile, penso che il grosso sia fatto, mancano le rifiniture. I dettagli sono indispensabili a migliorare ed è questo che ora serve. Abbiamo cambiato negli anni piloti e uomini, come qualsiasi scuderia. Alcuni sono cresciuti con noi e sono andati via, altri sono rimasti, piloti nuovi sono appena arrivati. La stagione che inizia il 16 marzo in Qatar deve essere quella giusta per concretizzare, i veri risultati sportivi mancano ancora".

In questo 2018 in Moto2 la coppia Bagnaia-Marini può essere "esplosiva"

"Pecco (Bagnaia) è un gran lavoratore ed è testardo, rookie dell'anno appena passato, non potrà permettersi flessioni o sbavature, il 2018 per lui è un anno clou, ha compiuto 21 anni, è maturo al punto giusto per sbarcare poi a fine stagione in MotoGp. Luca (Marini) è una persona fantastica, un professionista, ha esperienza maturata altrove che vale un tesoro. E' preciso, meticoloso, attento ai dettagli, è sempre in contatto con meccanici e tecnici. I due saranno di gran stimolo l'uno per laltro".

In Moto3 ritroviamo Bulega, che conosciamo bene, ed accogliamo il diciassettenne "peperino" romano Foggia

"Dennis (Foggia) ha una testa dura ed una grande enerigia, al CEV sappiamo tutti che ha fatto benissimo, e nelle prime uscite, vedi Valencia, ha dimostrato di non avere timori reverenziali, è pronto a lottare senza cedere. Per lui sarà il primo Motomondiale in Moto3, gli suggerisco di imparare a godere di momento in momento, potrebbe non essere facile."

Prima di avventurarsi nella nuova stagione, ci dica, ha qualche rammarico per l'anno passato?

"La  Moto3, abbiamo lavorato molto, puntato in alto, ma non siamo riusciti ad essere concreti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche