Valentino Rossi: "Sarà una bella stagione se andrò più forte. Lavorare sull'elettronica"

MotoGp

Così il Dottore nel giorno della presentazione della nuova Yamaha M1 per la MotoGP 2018: "Dovremo lavorare sodo, siamo reduci da una stagione che non è stata il massimo, possiamo e dobbiamo fare meglio". E in esclusiva a Sky Sport 24: "Vinales forte, non mi aspettavo il rinnovo ora. Marquez quello da battere"

FOTO: LE PRIME IMMAGINI DELLA YAMAHA M1 - VINALES: "RESTERO' FINO AL 2020"

VINALES RINNOVA, ROSSI QUASI - MOTOGP 2018: IL CALENDARIO

La Yamaha presenta la sua nuova M1 per la stagione 2018 di MotoGP e grande attesa c'era per le parole di Valentino Rossi. Il team di Iwata deve riscattare una stagione difficile e il Dottore è pronto a ricominciare: "Sono curioso di provare la nuova moto - ha detto in esclusiva a Sky Sport24-. Vinales è forte, ma non pensavo avrebbe rinnovato ora. Sepang sarà un test importante e Marquez è quello da battere perché è il campione del mondo in carica".

Sarà una stagione più bella se...

Non ha dubbi Rossi alla domanda sulla prossima stagione e su quanto bella potrebbe essere per il pesarese: "Lo sarà solo se andrò più forte dello scorso anno"

Il conto alla rovescia Mondiale

E’ difficile spiegarlo ma più o meno è sempre la stessa cosa quando si riparte. Per me molto dipende da come ti senti, dalle motivazioni, se ancora ti piace guidare la moto".

L'elettronica

"I test al via tra 4 giorni a Sepang saranno molto importanti per capire quello che potrà succedere nel corso della stagione. Dovremo lavorare sodo, siamo reduci da una stagione che non è stata il massimo, possiamo e dobbiamo fare meglio. L'elettronica sarà fondamentale", ha aggiunto il Dottore guardando alla prossima stagione.

"Il mio numero è il 6"

"Per la sesta volta affronto il Mondiale con la Yamaha, il mio numero è il 6". C'è anche un po' di numerologia nel conto alla rovescia per la nuova stagione del pesarese.

"Massima sicurezza anche in allenamento"

"Dopo l'infortunio di settembre, arrivato in un brutto momento della stagione, non ho sentito forte dolore. Ho sofferto meno dei precedenti, e quando fai questo lavoro la cosa più importante è tornare in fretta sulla moto. Grazie alle buone sensazioni, insieme alla carica dei tifosi, sono riuscito a fare un grande recupero. Quest'anno dovrò stare più attento alla sicurezza anche in allenamento, cercando di gestire meglio gli allenamenti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche