GP Qatar, Moto2: vince Pecco Bagnaia (Sky Racing Team VR46) davanti a Baldassarri

MOTOGP

Guido Sassi

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 vince in Qatar, Baldassarri completa una splendida doppietta italiana, terzo Alex Marquez. "Sapere di avere già tutto pronto per la prossima stagione in MotoGP è molto bello, mi sento più libero in testa", le prime parole di Pecco, "Voglio dedicare questa gara a Elena Sacchi, magari riuscirò presto a darle un abbraccio"

Gli approfondimenti in Reparto Corse MotoGP ogni martedì alle 14.30 su Sky Sport24 (canale 200)

IL CALENDARIO DELLA MOTOGP

Primo Gran Premio dell'anno con uno dei favoriti al titolo che parte al palo: Alex Marquez scatta dalla prima posizione, ma sono Bagnaia e Baldassarri a girare rispettivamente primo e secondo alla curva 1. Dopo due tornate anche Pasini si unisce alla festa, scavalcando Schrotter e portandosi al quarto posto: Marquez è chiuso nella morsa di tre italiani. Il terzetto di testa però riesce a mantenere un buon vantaggio sugli inseguitori girando sul 2’00” e mezzo: quando mancano 13 giri al termine il romagnolo paga già 4,3 secondi alla coda dello spagnolo di Marc Vds. Faticano le Ktm, con Oliveria e Binder intrappolati a metà del primo gruppo inseguitori, mentre Sam Lowes va a terra per una chiusa di anteriore. Quando mancano dieci giri al termine Bagnaia mantiene ancora mezzo secondo su Baldassarri e sembra riuscire a controllare: alle sue spalle Marquez rompe gli indugi sull’italiano del team Pons e si porta in seconda posizione. Inizialmente il marchigiano riesce a rispondere, poi deve accodarsi in terza piazza. Bagnaia si avvantaggia leggermente della bagarre tra i due e mette da parte un tesoretto di 8 decimi, che sommato alla scelta della extra hard al posteriore sembra proiettarlo bene verso la bandiera a scacchi. Marquez però spinge davvero forte e prendendosi qualche rischio riesce a tornare a mezzo secondo di distanza a 6 giri dal termine. Sul più bello lo spagnolo però è rallentato da un guasto tecnico al freno posteriore: Baldassarri torna secondo, Pasini vede il terzo posto decisamente alla portata. Mentre il romagnolo del team Italtrans va a caccia del podio, Baldassarri decide di non accontentarsi e si riporta alla ruota di Pecco. Le due Kalex iniziano così l’ultimo giro staccate tra di loro per appena un decimo e mezzo: Baldassarri è letteralmente incollato alla ruota posteriore della moto di Bagnaia. L’attacco del marchigiano arriva alla curva 14, ma il pilota dello Sky Racing Team non perde la lucidità e il contatto con l’avversario. Il 42 si riporta davanti alla 15, entra per primo all’ultima curva e taglia il traguardo in testa. Baldassarri si deve accontentare di un ottimo secondo posto, mentre Marquez alle sue spalle è stoico nel portare a casa una terza piazza preziosa in ottica campionato. Pasini è quarto, Oliveira e Binder portano le Ktm in quinta e sesta posizione. Gli altri italiani a punti sono Marini, nono, e Simone Corsi, quattordicesimo. Per Francesco Bagnaia è la prima vittoria in Moto2, la terza in carriera. Sempre per la prima volta il pilota piemontese guadagna la testa della classifica mondiale. Anche Franco Morbidelli l’anno scorso aveva vinto la prima gara della carriera proprio in Qatar, dando così inizio alla lunga cavalcata iridata. E’ un bel precedente, che apre la strada del sogno anche al pilota dello Sky Racing Team VR46.

Le parole del protagonista

"E' stata una gara lunghissima, sono stato al primo posto sin dal primo giro e non era facile mantenere la concentrazione, essere sul podio insieme a Baldassarri è molto bello", le prime parole di Pecco, "Sapere di avere già tutto pronto per la prossima stagione in MotoGP è molto bello, mi sento più libero in testa. Voglio dedicare questa gara a Elena Sacchi, magari riuscirò presto a darle un abbraccio".

I più letti