user
22 marzo 2018

MotoGP. Ducati, ecco perché Dovizioso non ha ancora rinnovato il contratto

print-icon

Nonostante la vittoria in Qatar, la Ducati non ha ancora chiuso l'accordo con Dovizioso per il rinnovo. Si attende la chiusura di un importante contratto di sponsorizzazione. Contestualmente andrà ridotto l’ingaggio di Lorenzo. E intanto la casa di Borgo Panigale tiene d'occhio Petrucci. Prossimo appuntamento l'8 aprile in Argentina: la gara di MotoGP scatta alle 20. Gli approfondimenti in Reparto Corse MotoGP ogni martedì alle 14.30 su Sky Sport24 (canale 200)

DOVI-MARQUEZ, DUELLO DIETRO LE QUINTE

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Una firma che non arriva. La Ducati è l’unico dei tre top team a non aver confermato almeno uno dei due piloti. In molti si chiedono perché la casa di Borgo Panigale, anche alla luce della vittoria in Qatar, non abbia ancora blindato Andrea Dovizioso, il pilota che ha vinto 8 delle ultime 21 gare, superando anche Marquez fermo a quota 6. Non c’è alcuna rivoluzione in vista, il pilota italiano firmerà un contratto biennale con la Ducati che però, dopo aver chiuso un contratto di sponsorizzazione, sta aspettando di chiudere un altro accordo importante. A quel punto, ci si potrà sedere a un tavolo per andare incontro alle richieste di Dovizioso che chiede un aumento. Contestualmente va ridotto l’ingaggio di Lorenzo, che non può certo viaggiare sui 12 milioni all’anno del contratto in corso. Fretta non ce n’è. Dovizioso, sebbene non abbia ricevuto ancora un’offerta formale, ha avuto ampie rassicurazioni. Per Lorenzo c’è quasi la sensazione di voler aspettare qualche gara per valutare il suo rendimento. L’intenzione è di confermarlo, ma la candidatura di Petrucci è comunque ben presente nell’agenda del management Ducati, considerando anche le ottime prestazioni e la suggestione di un team tutto italiano.

SkyTech, Sanchini spiega "l'arte dell'incrocio" di Dovizioso

MotoGP, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi