MotoGP, mercato piloti. Honda, idea Zarco: al posto di Pedrosa nel 2019?

Moto GP

Con Tech3 nuovo team satellite KTM e il mercato piloti in totale fermento, Johann Zarco può iniziare a sperare in un contratto con un team ufficiale e l’incognita rinnovo Pedrosa-Honda potrebbe portarlo in HRC nel 2019

Gli approfondimenti in Reparto Corse MotoGP ogni martedì alle 14.30 su Sky Sport24 (canale 200)

LO SPECIALE MOTOGP

La nuova stagione è iniziata solo qualche giorno fa in Qatar, regalandoci una gara appassionante, ma team e piloti sono già proiettati al 2019. Alcuni top rider hanno già consolidato la loro posizione come Rossi, Vinales e Marquez "rinnovati" fino al 2020 con Yamaha e HRC. Altri, invece, stanno iniziando ora a parlare del rinnovo come i ducatisti Dovizioso, Lorenzo e Petrucci, in modo da potersi guardare intorno nel caso non vada in porto il prolungamento di contratto. Di questo lotto di piloti "in attesa" fa parte anche Johann Zarco il quale, dopo la "rottura" Tech3-Yamaha e il rinnovo di Rossi (Zarco era considerato l’erede designato del pesarese in sella alla moto di Iwata) sembrerebbe pronto per un team ufficiale. Zarco è un grande talento e i due mondiali vinti consecutivamente in Moto2 (unico a riuscirci da quando esiste la categoria), il titolo di rookie dell’anno MotoGP nel 2017 e i buonissimi risultati di questo inizio di 2018 (test invernali da protagonista, record della pista e pole position a Losail) sono la dimostrazione della maturità del pilota francese che corre nel motomondiale da ormai 8 anni. Questi grandi risultati gli permettono di "farsi corteggiare" da tutti i team nella speranza di riuscire a strappare un contratto con una casa ufficiale per il 2019. Nell’affollatissimo paddock di Losail numerose "voci" parlavano di un primo contatto tra Zarco e Honda. Voci poi confermate dallo stesso Zarco nelle varie interviste del week-end: “Devo aspettare e affrontare questo argomento con calma. Penso che aspetterò le prime tre gare, poi ne saprò di più. Le prestazioni della moto saranno un fattore importante nel processo decisionale. Di sicuro. Sto valutando varie opzioni e il team Honda è una specie di dream team. Da quando guardavo la Motogp da bambino in tv, mi ricordo le foto di Mick Doohan, poi Rossi, poi Márquez. È sempre stato bello vedere questa squadra e sarebbe altrettanto bello avere Márquez come compagno di squadra”. I test sono andati alla grande. Ma le gare saranno decisive”.

A questo proposito, durante la conferenza stampa post-qualifiche di Losail, è stato chiesto a Marc Marquez se conoscesse il nome del suo compagno di squadra del 2019: “No! Non ne ho idea! Questa è una decisione di Honda, so che dipende dall’HRC, io voglio un compagno di squadra più forte possibile. Perché penso che sia un bene avere un pilota molto competitivo e di alto livello nelle stesse condizioni, al fine di migliorare la moto. Pedrosa è veloce, e penso che sarà molto molto competitivo durante questa stagione, ma Johann è impressionante, quindi non lo so. Chiunque arrivi per me andrà bene. Ho già firmato il rinnovo e sono felice”

A fare le spese di un eventuale matrimonio Honda-Zarco sarebbe Pedrosa pilota Honda da 13 stagioni. Alcuni rumors (alimentati dall’ammissione di Alberto Puig di non aver ancora parlato con Pedrosa di un eventuale rinnovo) vedono il catalano sempre più lontano dalla HRC e sempre più vicino all’Aprilia team al quale serve un pilota esperto per continuare e accelerare lo sviluppo della moto.
Altra destinazione probabile per Pedrosa potrebbe essere KTM. Team e pilota hanno infatti lo stesso sponsor: Red Bull. Vedremo chi sarà il compagno di Marquez per il prossimo anno, in ogni caso chiunque arriverà non avrà vita facile.

I più letti