CEV, Celestino Vietti sfortunato a Valencia

MotoGp
Celestino Vietti Ramus pilota dello Sky VR46 Junior Team nel CEV Moto3
celestino_vietti_ramus_cev_valencia_2018

Al rientro dopo l'infortunio rimediato in Portogallo il talento dello Sky VR46 Junior Team ben figura nelle qualifiche, ma incontra qualche imprevisto nelle due gare

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Bravo, veloce, ma sfortunato. Così si può riassumere il weekend vissuto a Valencia nel CEV Moto3 da Celestino Vietti Ramus. Il pilota dello Sky VR46 Junior Team, al rientro dopo l'infortunio alla clavicola rimediato nelle prove del primo appuntamento stagionale disputatosi al Circuito di Estoril, si è messo in mostra per le performance espresse senza tuttavia incontrare grandi fortune in gara. Nella prima manche un contatto con un altro pilota gli ha precluso la possibilità di salire sul podio, discorso similare in Gara 2: ritrovatosi in testa, suo malgrado finisce a terra nel corso del settimo giro in uscita dalla curva 11.

Protagonista delle qualifiche

"Ho recuperato bene dall’infortunio dell'Estoril: ora la clavicola è a posto, direi al 100%". Così Celestino Vietti Ramus si era presentato in pista a Valencia, passando in un lampo dalle parole ai fatti. Nelle prove ufficiali andate in scena sabato in 1'39"981 si è garantito un posto in prima fila con il terzo crono, suo miglior piazzamento di sempre in qualifica nel CEV Moto3. Una performance di buon auspicio, ancor più pensando che, di fatto, ha dovuto saltare la seconda sessione per un inconveniente registratosi alla propria KTM RC 250 GP #13.

Un contatto in Gara 1 preclude un potenziale podio

Al via di Gara 1 'Celin' si è schierato in griglia con propositi ambiziosi, suffragati da un brillante avvio tanto da ritrovarsi in testa nelle primissime fasi di gara. In lotta nel gruppetto degli inseguitori del fuggitivo Sergio Garcia (Honda Junior Team Estrella Galicia 0,0 Monlau), il giovane pilota coassolese puntava senza mezzi termini ad un posto sul podio, vanificato da un contatto nel corso del dodicesimo dei diciotto giri previsti alla curva 4 con il giapponese Ai Ogura (Honda Asia Talent Team). Finito fuori pista e successivamente a terra, Vietti non ha potuto portare a termine la corsa, rimandando tutto a Gara 2.

Fuori in Gara 2 quando si ritrovava in testa

In una seconda manche accorciata nella distanza a soli 12 giri per lo spaventoso incidente che ha visto sfortunato protagonista proprio Sergio Garcia (travolto incolpevolmente da Yari Montella), Vietti Ramus si è subito ritrovato nelle posizioni che contano del 'Mundialito'. A confronto diretto con Raul Fernandez e Alex Viu, una volta conquistato il comando delle operazioni è incappato in una caduta nel corso del settimo giro finendo, così come Viu che lo seguiva da vicino, fuori dal cordolo di contenimento in uscita dalla curva 11. Uno "zero" difficile da digerire per il talentuoso pilota coassolese, grande protagonista del weekend e ora già pronto per il riscatto nel prossimo appuntamento in agenda sabato 19 maggio al Circuit Bugatti di Le Mans in concomitanza con il GP di Francia del Motomondiale.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.