Moto2, Jerez: Bagnaia gran prova nelle FP del venerdì

MotoGp
Francesco Bagnaia subito competitivo a Jerez
bagnaia_jerez_free_practice

Pecco stampa subito il miglior tempo nel corso delle FP1 e si conferma competitivo anche nel turno pomeridiano di prove, qualche imprevisto rallenta Luca Marini

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Si torna in Europa e lo Sky Racing Team VR46 è sempre protagonista nella classe Moto2. Da capo-classifica di campionato in virtù delle due vittorie (Losail ed Austin) conquistate in tre gare, Francesco Bagnaia si presenta in pista a Jerez staccando subito il miglior tempo delle FP1, trovando preziose conferme anche nella seconda sessione conclusa al quinto posto con il terzo crono nella combinata FP1-FP2. Alti e bassi con qualche imprevisto di troppo invece per Luca Marini, caduto senza riportare conseguenze fisiche alla velocissima curva 4 nel corso delle FP2.

Convincente avvio di Bagnaia

Sul podio a Jerez per la prima volta nell sua carriera in Moto2 lo scorso anno, Francesco Bagnaia ha iniziato col piglio giusto il Gran Premio di Spagna. Nella sessione d'apertuta di prove libere in 1'42"836 si è collocato in cima al monitor dei tempi, mentre nella FP2 ha concluso quinto ritrovandosi penalizzato dal traffico di piloti più lenti (nello specifico Marcel Schrotter e Isaac Vinales) nei minuti conclusivi del turno. Pecco porta a termine le FP2 in ogni caso in piena top-5, con un distacco contenuto da Alex Marquez (leader con il crono di 1'42"537) e con il tempo siglato nella mattinata si ritrova 3° nella graduatoria riepilogativa dei due turni.

Marini cade, ma è OK

Venerdì travagliato invece quello vissuto da Luca Marini. Nella prima sessione un inconveniente non gli ha permesso di andare oltre il ventiquattresimo tempo, la sua moto ha dato qualche problema. Poi nelle FP2, dopo un brillante avvio (subito terzo, tredicesimo all'esposizione della bandiera a scacchi a 897 millesimi dalla vetta), è incappato in una rovinosa caduta all'altezza della veloce curva 4. Nessuna conseguenza per il pilota, classificatosi 14° nella combinata in 1'43"434, un po' meno per la sua KALEX: tanto lavoro per i meccanici, ma domani il 'Maro' scenderà regolarmente in pista.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.