GP Francia, Le Mans: Andrea Dovizioso disperato: "Colpa mia, errore inaccettabile"

MotoGp

Caduto a Jerez, Dovizioso finisce a terra anche a Le Mans al 4° giro: ne approfitta Marquez, alla terza vittoria consecutiva e sempre più solo al comando del Mondiale. "Chiedo scusa a tutti", dichiara il pilota a fine gara, "Ho commesso un errore stupido, la moto era veloce, non può succedere quando hai la situazione in pugno. Ci vorrà un po' di tempo per metabolizzarlo"

Non perdere l'appuntamento con Reparto Corse, ogni martedì su Sky Sport 24 (canale 200) alle 14:30 e alle 21:45

DALL'IGNA COCCOLA PETRUCCI: "MERITA LA DUCATI"

L'ORDINE D'ARRIVO

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE

Giornata nera per Andrea Dovizioso: invece di chiudere in bellezza la settimana dell'ufficialità del rinnovo in Ducati fino al 2020, è costretto a tornare a casa a testa bassa. Dopo il doppio strike con Lorenzo e Pedrosa nell'ultimo GP di Jerez, infatti, finisce a terra anche a Le Mans al 6° giro, dopo essere passato al comando della gara avendo sorpassato il compagno di scuderia. Nella classifica Mondiale ora è ottavo a -49 da Marquez.

"Colpa mia, errore inaccettabile"

"E' pesante, molto pesante per me metabolizzare un errore così, non è da Dovizioso. Non credevo di poter perdere la moto. E' inaccettabile quello che è successo, stupido. Quando hai più velocita degli altri come oggi buttare via la gara così è inaccettabile, non posso permettermi di fare questi errori se voglio lottare per il titolo con Marquez. Mi scuso con la squadra, questa caduta proprio non ci voleva. Ci può stare quando sei al limite, non quando hai la situazione in pugno". "La distanza da Marquez non mi preoccupa, la moto stava andando molto bene, ci siamo, quello che mi pesa è commettere un errore così stupido", aggiunge Dovizioso. Il Mugelll? "Saremo sicuramente veloci", garantisce il pilota della Ducati, "Quanto è difficile dirlo adesso. Quest'anno ad ogni gara succede qualcosa di diverso, è difficile prevederlo". Ultima battuta sul contratto, rinnovato prima della gara di Le Mans: "Le scelte devono arrivare dal passato, da quello che hai fatto negli anni, non da una gara".

Il team: "Caduta difficile da digerire"

L'ing. Gigi Dall'Igna, Direttore Generale Ducati: "Peccato, Andrea poteva fare una bella gara, era messo bene. Ma purtroppo le gare sono fatte così, queste cadute sono cose che succedono, ora dobbiamo digerirle anche se non è facile".

"E' disperato", ha ammesso da box Ducati il Team Manager Davide Tardozzi, subito dopo la caduta, "Aveva la situazione in mano, è arrivato un filo lungo ma si sentiva davvero tranquillo e se lo dice uno come lui significa che è proprio così".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche