MotoGP 2018, Andrea Iannone saluta la Suzuki: "A fine anno l'addio"

MotoGp

"Due anni positivi, in cui siamo cresciuti sia la moto sia io come pilota e come uomo": con queste parole Iannone dà l'addio alla Suzuki nel giovedì che apre la settimana del Mugello

IL SIPARIETTO TRA ROSSI E LORENZO

L'ORDINE DI ARRIVO AL MUGELLO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

La separazione tra Suzuki e Andrea Iannone è ufficiale, lo conferma direttamente il pilota al Mugello: "Il mio futuro con Suzuki si interromperà al termine del 2018. Penso che alla fine avremo vissuti due anni positivi, in cui siamo cresciuti entrambi: sia la moto sia io come pilota e come uomo. Ma ora dobbiamo pensare ad affrontare le prossime gare, il potenziale è alto e dobbiamo dare il meglio". C'è un team italiano davanti a Iannone, magari l'Aprilia? "Ci sono tante cose in ballo, molto interessanti. Da qualche settimana si sono aperti tutti gli scenari, siamo sulla buona strada".

Sul GP d'Italia: "Sono molto positivo e felice di tornare al Mugello. Arriviamo dopo aver svolto test molto buoni a Barcellona, nell'ultimo giorno ho anche fatto una simulazione di gara, il feeling con la moto migliora sempre di più. Abbiamo punti in cui andiamo forte e che quindi dobbiamo sfruttare al 100% come le percorrenze in curva e gli inserimenti, e allo stesso tempo altri in cui fatichiamo come nel rettilineo, dovremo essere bravi a trovare equilibrio".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche