MotoGP 2018, Jorge Lorenzo risponde a Domenicali: "Sono un campione, non solo un grande pilota"

MotoGp
Jorge Lorenzo

Lo spagnolo della Yamaha sul suo futuro: "Correrò per i prossimi due anni, non mi ritirerò e sarò con una moto competitiva. Annuncerò tutto a Barcellona". Addio Ducati? "Sarebbe un peccato buttare via due anni perché stiamo arrivando, ma non dipende da me"

IL SIPARIETTO TRA ROSSI E LORENZO

L'ORDINE DI ARRIVO AL MUGELLO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Il GP del Mugello non è ancora cominciato, ma Jorge Lorenzo comincia a scaldare il circuito. In attesa delle prime prove libere del weekend a parlare è lo spagnolo della Ducati, uno dei protagonisti delle ultime settimane in chiave mercato: "Non voglio commentare le parole di Claudio Domenicali ("Jorge è un grande pilota, ma non è riuscito a trarre il meglio dalla nostra moto, né lui né i tecnici sono riusciti a far rendere al massimo il suo talento, è una punta di amarezza che ci rimane"), io non sono un grande pilota: sono un campione. Voglio solo vincere le gare. Oggi posso parlare del mio futuro e che correrò per i prossimi due anni, non mi ritirerò e sarò con una moto competitiva. Sono triste perché sarebbe un peccato buttare via due anni con la Ducati, perché stiamo arrivando, ma non dipende da me". Ma la gara di questo weekend sarà decisiva? "Questo GP è molto importante, ma il risultato di domenica non influirà sul mio futuro. Saprete di più al Montmelò".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche