MotoGP, mercato piloti: la settimana che ha stravolto il Mondiale

MotoGp

Antonio Boselli

La settimana che porta al GP della Catalunya ha rivoluzionato la griglia dei piloti in vista del prossimo anno. Tanti trasferimenti, da Lorenzo-Honda a Iannone-Aprilia, che aprono scenari suggestivi per il Mondiale 2019

L'ORDINE DI ARRIVO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

La settimana che ha sconvolto la MotoGP: nel giro di pochi giorni c’è stata una vera e prorpia rivoluzione per la griglia 2019. Il colpo più clamoroso è il passaggio di Jorge Lorenzo alla Honda. Dopo un contatto a vuoto del management del pilota spagnolo al Gran Premio di Le Mans, è lo stesso Lorenzo a chiamare Alberto Puig, capo della Honda, per garantire sulla sua forma fisica e mentale per la sfida, ovvero correre con la stessa moto e nello stesso box dell’altro fenomeno Marc Marquez. Prenderà il posto di Pedrosa che lascia l’HRC dopo 18 anni e 31 vittorie, a confermarlo il comunicato della Honda che arriva martedì alle 13.50. Dopo poco più di tre ore, Sky anticipa la notizia della firma del contratto di Lorenzo che viene ufficializzato il giorno dopo, mercoledì 6 giugno alle 9.00. Passano 5 minuti e il team Tech3 annuncia il prolungamento del contratto di Hafizh Syharin, che affiancherà Miguel Oliveira nel team satellite KTM. Alle 11.15 è il turno della Ducati, Danilo Petrucci formerà con Andrea Dovizioso nel 2019 una coppia tutta italiana. Ma non è finita qui perché due giorni dopo venerdì 8, l’Aprilia comunica di aver ingaggiato Andrea Iannone con un contratto biennale. L’ultimo in ordine di tempo, è il comunicato Suzuki che lunedì 11 giugno ufficializza Joan Mir. La griglia 2019 è così stravolta, Yamaha a parte, tutti i team che hanno ufficializzato la coppia dei piloti hanno cambiato almeno un pilota. Mancano le conferme del secondo pilota del team LCR, di Avintia e del nuovo team satellite Yamaha Petronas. Di sicuro ci sarà Franco Morbidelli, al suo fianco si sta sondando, oltre a Pedrosa, Kallio e Bautista, anche Lorenzo Baldassarri che sarebbe il settimo pilota italiano in griglia, il secondo a debuttare con Pecco Bagnaia.

MOTOGP: SCELTI PER TE