Moto2, GP Brno. Il duello è tra Bagnaia e Oliveira

MotoGp

Paolo Lorenzi

Con sette punti di differenza la lotta al vertice della classe di mezzo sembra una questione riservata al piemontese e al portoghese, fin qui molto regolare. A differenza di Alex Marquez, partito tra i favoriti, ma finora troppo incostante

LA MOTOGP SU SKY PER I PROSSIMI 3 ANNI

Bagnaia e Oliveira, l’italiano e il portoghese. Il duello in Moto 2 sembra ormai circoscritto a loro due, come dimostrano i sette punti di differenza in classifica. Alex Marquez, dato tra i favoriti a inizio stagione rincorre staccato di 35 punti ma con un passo fin qui troppo altalenante, e spesso giocato sul filo di un equilibrio precario. A differenza del pilota KTM che nella regolarità ha la sua arma più efficace. In nove gran premi il peggior risultato di Oliveira è stato finora il sesto posto ottenuto in due occasioni, Francia e Olanda.

L’uomo da battere resta però il piemontese, al comando con quattro vittorie e un conto aperto con la fortuna. Il suo vantaggio in campionato potrebbe essere più cospicuo, senza alcuni episodi determinanti ai fini della classifica. L’ultimo, in ordine di tempo, in Germania, dove l’errore dell’amico Pasini ha rischiato di compromettere subito la sua gara. Pecco se l’è cavata con il dodicesimo posto finale, dopo una gara in rimonta condita da una buona dose di rimpianti, perché il podio era senza dubbio alla sua portata. Come lo sarebbe stato in precedenza a Barcellona dove, partito dalla seconda fila, ha lottato per tutta il tempo con una gomma difettosa. Se la fortuna non è ancora dalla sua parte, la tenuta mentale sembra invece un’ottima alleata. E con dieci gare ancora da disputare, potrebbe risultare decisiva.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche