MotoGP, GP Repubblica Ceca. Fast&Curious Brno. Moto2 e Moto3 italiani protagonisti

MotoGp

Michele Merlino

Buon weekend nelle classi minori per gli italiani. L’inno di Mameli risuona in Moto3 con la prima vittoria di Fabio Di Giannantonio ma non concede il bis in Moto2 dove, all’ultima curva Oliveira beffa Marini e si prende la testa del Mondiale

Il GP d'Austria è in diretta su Sky Sport MotoGP (canale 208) e su Sky Sport Uno: gara di Moto3 alle 11.00, Moto2 alle 12.20 e MotoGP alle 14. La gara della MotoGP sarà visibile anche in live streaming su skysport.it (aperto a tutti)

LA GRIGLIA DI PARTENZA

GUIDA TV - LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Moto3: Kornfeil al sabato, Di Giannantonio la domenica!

Gran weekend per la classe minore con la vittoria di Fabio Di Giannantonio davanti a Canet e Kornfeil. Proprio Kornfeil, sabato, aveva conquistato la pole, la sua prima dopo 115 gare in Moto3 (è il più anziano in attività nella ex-125cc) diventando il terzo “meno giovane” in pole dietro i 27enni Masbou (Qatar 2015) e Vazquez (Le Mans 2014). Per il pilota ceco, al termine della gara, è arrivato anche il primo podio dopo 28 gare di digiuno, diventando anche il 13° rider a podio quest'anno: in tutto il 2017 ce ne furono 14. La stagione quindi è veramente tra le più vivaci che si ricordi.

La domenica porta la prima vittoria per Fabio Di Giannantonio, settimo italiano al successo in Moto3 e 21esimo primo posto tricolore nella classe. Tre vittorie italiane nel 2018 in Moto3 (Bezzecchi, Bastianini, Di Giannantonio) nelle prime 10 gare della stagione: il nostro miglior valore assieme al 2014 (tutte di Fenati) ed il 2016 (Antonelli, Fenati, Bagnaia). Per Di Giannantonio arriva anche l’11esimo podio nel Motomondiale e la fine di un digiuno di vittorie che resisteva dal 27 settembre 2015 (Gara2 ad Aragon in Rookies Cup).

Moto2: super Marini, Oliveira nuovo leader

Il protagonista del weekend di Moto2 è senza dubbio Luca Marini, in pole al sabato e secondo, dopo una bellissima battaglia la domenica. Per il pilota dello Sky Racing Team VR46 è arrivata la prima pole in carriera nel motomondiale quando, considerando tutti i campionati in cui ha corso, stava vivendo un digiuno di pole di quasi 5 anni. L’ultima partenza al palo era stata 21 settembre 2013 al Mugello nel CIV. Marini conquista anche il suo secondo podio nel Motomondiale, 21 giorni dopo il primo.

A podio anche Pecco Bagnaia, che sì perde la leadership del mondiale in favore di Oliveira, ma che ottiene il sesto podio dell’anno (il decimo per lui in Moto2) e regala al team Sky Racing VR46 il primo doppio arrivo a podio. Gara vinta dal nuovo leader della classifica, Miguel Oliveira che sigla la sua seconda vittoria dell’anno ed acciuffa la testa del campionato per la prima volte in carriera. La battaglia per il mondiale resta ovviamente apertissima: 1) Oliveira 166 punti, 2) Bagnaia 164, 3) Marquez 113

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche