Motogp, la conferenza dal Gp di Silverstone 2018. Bautista, addio MotoGP: nel 2019 correrà in Superbike

Annuncio a sorpresa di Alvaro Bautista: "L'anno prossimo affronterò con il team Aruba il Mondiale di Superbike". Rossi: "Sulla carta siamo più forti degli ultimi GP", Marquez: "Attaccherò dalle prime libere". Nella seconda parte della conferenza il collegamento con la Stazione Spaziale Internazionale

SILVERSTONE, GARE CANCELLATE

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Silverstone si accende con la conferenza piloti: il primo a parlare è Marc Marquez, che conferma la propria intenzione di fare una gara d'attacco, proprio come aveva cercato di fare due settimane fa in Austria prima di arrendersi a Jorge Lorenzo. "Attaccare per me è la migliore difesa. Dopo l'ottimo ultimo fine settimana dobbiamo dimenticare tutto e metterci sotto col lavoro con l'obiettivo di vincere, o comunque essere sul podio". La sua strategia non fa ormai notizia, a differenza di quanto dichiarato da Alvaro Bautista. Lo spagnolo saluta infatti la MotoGP: "La mia idea per il futuro era quella di rimanere, ma dopo tre gare non c'era più spazio. Purtroppo le mie prestazioni non rispecchiavano le aspettative. Ho ricevuto una proposta dalla Moto2 e dalla Superbike: mi sento forte e motivato e quindi volevo continuare a correre. Ho deciso di farlo con il team Aruba".
Dalla Ducati in Superbike a quella ufficiale: i due piloti sono ottimisti dopo gli ultimi risultati. Lorenzo spera nel meteo, Dovi sottolinea: "Penso di poter essere competitivo anche qui anche se il tracciato è lungo, c'è un asfalto nuovo e quindi non sappiamo come si comporteranno le gomme". Valentino Rossi, invece, è ancora a caccia della riscossa: "Sulla carta possiamo essere più forti qui a Silverstone rispetto alle ultime gare. Qui l'anno scorso siamo andati bene ed è un piacere guidare su un circuito dove si e' forti. Bagnato? A me piace, ma le prestazioni della Yamaha sono un'incognita. Meglio comunque l'asciutto, mi diverto decisamente di più".

1 nuovo post
Crutchlow: "Non è mai mancato il sostegno da Honda, mi hanno sempre dato un'ottima moto. A volte c'è un ordine di scuderia nel modo in cui vengono gestite le parti della moto, ma non posso lamentarmi. Non vedo motivi per cui debba cambiare qualcosa, sono felice del rinnovo fino al 2020". Cal è il padrone di casa: "E' bellissimo correre qui a Silverstone per me. E’ il giorno perfetto per condividere la splendida notizia del prolungamento con HRC Honda. Sei anni sono tanti e sono davvero felice anche perché la moto sta andando molto bene, speriamo di ottenere buoni risultati anche questo weekend".
- di Redazione SkySport24

Dovizioso: "La moto è superiore a quella dell’anno scorso, come confermato anche dai test a Misano, il punto di partenza è molto buono. Le due Yamaha? Mi aspetto che sia Rossi sia Vinales facciano parte del gruppo di testa. Sarà dura per tutti, comunque: ci saranno tante cose da fare e poco tempo per lavorare. Il circuito è stato riasfaltato, le buche non scompaiono in questi casi ma si spostano, dovremo tutti ritrovare feeling con il tracciato. In più c'è l'incognita meteo, come d'altronde ogni anno in Inghilterra. In ogni caso l’anno scorso non eravamo partiti per vincere ma alla fine lavorando con fiducia ci siamo riusciti, quindi ci riproveremo anche quest'anno".

- di Redazione SkySport24

Rossi: "Sulla carta possiamo essere più forti rispetto all'Austria. Negli ultimi anni abbiamo fatto buoni risultati. L'anno scorso è stato incredibile correre con il sole da venerdì a domenica, quest'anno ci aspettiamo un meteo diverso, ma cercheremo di essere più veloci rispetto alle ultime gare". "Ho potuto provare qualcosa di nuovo nei test di Misano, ma non ancora il prototipo del motore 2019, non era ancora pronto. Sapevo comunque che per i test di Misano non avremmo avuto grosse novità. L'aspetto positivo è che anche Vinales è riuscito a essere veloce, vedremo se riusciremo a mettere tutto insieme in questo fine settimana". Cosa aspettarmi da un'eventuale gara sul bagnato? "Non lo so,perché abbiamo provato pochissimo quest’anno. Una volta esistevano gli specialisti del bagnato, ora invece i livelli sono molto simili a quelli sull’asciutto".

- di Redazione SkySport24

Lorenzo: "Conosco molto bene la moto, ora, ho una bella sensazione alla vigilia di questa gara. Il circuito mi piace molto dalla prima volta che l'ho affrontato, sono subito stato veloce. In più sono stato competitivo nei test di Misano, ho sfiorato il record del circuito quindi ci sono ottime premesse". Il meteo, però, è un'incognita: "Difficilmente ci sarà il sole, ma speriamo che la gara sia sull’asciutto. L'anno scorso la Ducati era la moto più competitiva con la pioggia e quindi anche se la Honda è cresciuta l'eventuale maltempo non mi preoccupa. Può succedere di tutto".

- di Redazione SkySport24

Bautista: "La mia idea per il futuro era quella di rimanere nella MotoGP. Questa è stata una stagione particolare, perché dopo tre gare non c'era più spazio. Purtroppo le mie prestazioni non rispecchiavano le aspettative, quando la situazione è migliorata ho espresso il mio vero potenziale ma non c'erano posti liberi in MotoGP. Ho ricevuto una proposta dalla Moto2 e dalla Superbike: mi sento forte e motivato e quindi volevo continuare a correre. Ho deciso di farlo con il team Aruba, lasciando il Motomondiale dopo 16 anni. È una grande sfida e ho molta fiducia in Ducati. Non vedo l'ora di cominciare. Sono certo di potermi divertire molto anche con quelle moto". "Ricordo che in passato si passava da una categoria all'altra dopo aver vinto i Mondiali o le gare, ora invece i manager hanno fretta. Non credo sia una cosa corretta, ma la situazione è questa. Tester Ducati? L'idea ora è di fare il Campionato di Superbike e lottare per quello. Non abbiamo parlato di test, è un'ipotesi che eventualmente valuteremo in futuro".

- di Redazione SkySport24
Marquez: "La mia filosofia è questa: attaccare sempre. Credo sia la miglior difesa. Il tracciato è stato riasfaltato, le previsioni sono un'incognita, arriviamo da un ottimo weekend in Austria, queste sono le premesse e come sempre vogliamo lavorare bene da venerdì. Vogliamo vincere, o almeno essere sul podio". Marc ha manifestato la propria vicinanza alle vittime del recente terremoto in Indonesia: "Sappiamo di avere tantissimi tifosi in Indonesia. So che c’è stata questa tragedia, sono morte oltre 500 persone. Mando un messaggio di solidarietà a tutti loro. Siamo lontani fisicamente, ma siamo loro vicini con il cuore".
- di Redazione SkySport24
Tutto è pronto per la conferenza stampa dei piloti, che apre il GP d'Austria: seguila LIVE su skysport.it con il liveblog
- di Redazione SkySport24

I nomi dei piloti in conferenza

 
Il leader del Mondiale Marc Marquez, il 2° della classifica Valentino Rossi (distante 59 punti), i due piloti della Ducati ufficiale Jorge Lorenzo-Andrea Dovizioso (rispettivamente primo e terzo nell'ultimo GP in Austria), Cal Crutchlow e Alvaro Bautista: alle 18 sono loro ad aprire ufficialmente la settimana del GP di Gran Bretagna.
- di Redazione SkySport24

Dove eravamo rimasti

 
In Austria, ultima tappa del Motomondiale, Lorenzo aveva vinto di forza la sua 47esima gara in top-class davanti a Marquez, al nono podio dell'anno. Quest'ultimo dalla sua caduta al Mugello ha sempre chiuso tra i primi tre consolidando il proprio vantaggio nel Mondiale: attualmente è in vetta a quota 201. Terzo al Red Bull Ring Dovizioso, che nella classifica piloti è quarto a 1 punto da Lorenzo. Mentre è in crescita la scuderia di Borgo Panigale, resta in difficoltà la Yamaha: in Austria Rossi ha rimontato dal 14° al 6° posto ed è ancora secondo in classifica, ma la necessità di miglioramenti da parte del suo team è quanto mai urgente. "Devo capire se la Yamaha vuole vincere", ha dichiarato nei giorni scorsi Valentino.
- di Redazione SkySport24

 

Esclusiva Marquez: alle 19.30 su Sky Sport MotoGP

 
Il leader del Mondiale intervistato in esclusiva a Talent Time, sul canale 208: curiosità, segreti e l'analisi dettagliata del suo stile di guida
- di Redazione SkySport24

 

Crutchlow rinnova con Honda fino al 2020

 
In conferenza ci sarà anche lui, il pilota di casa Cal Crutchlow, che da Silvestone in mattinata ha annunciato il rinnovo con HRC per altri due anni. Correrà ancora nel team di Lucio Cecchinello, continua quindi una collaborazione che va avanti dal 2015. Ecco i dettagli
- di Redazione SkySport24

 

GP Gran Bretagna, cambiano gli orari: la guida tv

 
Il Motomondiale riparte sul circuito di Silverstone: attenzione, perchè gli orari sono diversi rispetto alle altre prove europee. Ecco il programma completo
- di Redazione SkySport24

Il collegamento con la Stazione Spaziale Internazionale

A sorpresa, in collegamento il Comandante della Stazione Spaziale Internazionale Drew Feustel, grande appassionato del Motomondiale. "Si sta benissimo, ci divertiamo molto! Sono nello Spazio da 6 mesi, rientrerò a inizio ottobre, ogni giorno succede qualcosa di nuovo, è molto interessante. Seguo le moto da sempre, facevo motocross a 10 anni, la cosa più incredibile per me è la velocità. E' impressionante, pazzesco, vedere l'ingresso a una curva e poi come riusciate a recuperare. Quanto siano intensi i vostri movimenti e quanto riusciate a restare lucidi è incredibile. Viste dal vivo le gare di MotoGP sono travolgenti".

E ora a fare le domande sono pilot, il primo è Marquez: "Qual è il tuo circuito preferito?"
"Ce ne sono almeno un paio: uno è Silverstone, perchè rappresenta tanto per lo sport motocislistico, è proprio il marchio. L'altro è Brno, perchè parte della mia famiglia viene proprio dalla Repubblica Ceca".

Rossi: "Quanto sei lontano?"
"Sto sorvolando la costa occidentale dell'Africa, non sono troppo a sud e viaggio a 17500 miglia all'ora".

Lorenzo: "Riesci a praticare sport?"
"Svolgiamo quasi 3 ore di esercizi al giorno, è assolutamente necessario visto che per spostarmi uso praticamente solo le mani. E' importante tenere allenate la schiena e le gambe, altrimenti quando si rientra non si riesce a restare in piedi e camminare. Mangiamo cibi molto simili a quelli da campeggio. Alimenti già cucinati. Sono sicuro che voi facciate molta più attenzione alla dieta di me, il vostro corpo deve essere chimicamente perfetto per sostenere certi sforzi. Da noi la situazione è più semplice".

Dovizioso: "Hai una moto?"
"Facevo motocross poi sono passato al kart, ma ora non guido più. Negli anni dell'Università avevo una Honda del '78 modificata, ma dopo aver concluso gli studi ho capito che non era abbastanza sicuro girare con quella per me...".

Bautista: "Quale sono le tue sfide, le tue difficoltà?"
"Una è capire le comunicazioni, succede con voi ma anche con il personale di Terra... Da un certo punto di vista galleggiare nell'aria è bellissimo, da un altro è difficile perchè dovete pensare che io sono sempre nella stessa posizione. Quando lavoro e quando dormo sono sempre così come mi vedete ora, è come se non ci fosse mai una pausa, un cambiamento, di notte è più difficile rilassarsi. E poi è complicato farsi la doccia, utilizzare un bagno normale...".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche