Moto2, Bagnaia in conferenza con i grandi: "Misano è speciale"

MotoGp
bagnaia_dovizioso_rossi

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 ospite d'eccezione della conferenza piloti MotoGP alla vigilia del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Presente in qualità di capo-classifica del Mondiale Moto2, da pilota di casa, ma tra pochi mesi Francesco Bagnaia a queste conferenze stampa dedicate ai piloti della MotoGP dovrà farci l'abitudine. Il portacolori dello Sky Racing Team VR46 è stato l'ospite d'eccezione nella tradizionale "Pre Event Press Conference" del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, affiancando in sala stampa nomi altisonanti della top class come Valentino Rossi, Marc Marquez, Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo ed Andrea Iannone, suoi futuri avversari proprio in MotoGP...

A Misano da leader

Prima di pensare al 2019 ed al suo futuro da pilota sotto contratto Ducati Corse schierato dal Pramac Racing, chiaramente Francesco Bagnaia è concentrato al 100 % sulla stagione in corso con il chiaro intento di assicurarsi il titolo iridato. "Peccato non aver corso a Silverstone", ha ammesso in conferenza il 21enne pilota chivassese. "Nel precedente weekend di gara ero molto forte, partivo dalla pole mentre Miguel Oliveira, il mio avversario più diretto nella corsa al titolo, soltanto ventitreesimo. Per lui sul bagnato non sarebbe stato facile recuperare posizioni, ma è andata così e, soprattutto, la sicurezza come sempre viene prima di tutto". Per 'Pecco' resta tuttavia la leadership di campionato. "Arrivare a Misano in testa al Mondiale è sicuramente positivo, anche se per soli 3 punti rispetto a Oliveira", spiega Bagnaia, fiducioso per questo fine settimana. "Qui a Misano ci alleniamo spesso, pertanto sulla carta possiamo sfruttare il lavoro compiuto in questa prima parte di stagione per ottenere un buon risultato".

Il rapporto con Luca Marini

Parallelamente ai brillanti risultati di Bagnaia, al box dello Sky Racing Team VR46 c'è grande soddisfazione per la crescita di Luca Marini. Un potenziale candidato al titolo 2019? "Difficile dirlo adesso", il pensiero di Pecco, "tuttavia, in questa parte di stagione, insieme abbiamo trovato una buona intesa, imparato molto ed individuato la giusta strategia per conquistare in qualifica un posto nelle prime due file ad ogni gara. Se Luca dovesse continuare a crescere così nel 2019 sì, potrebbe ritrovarsi in corsa per il titolo".

2019 in MotoGP, ma con quale numero?

Tradizione ormai consolidata nel corso della conferenze stampa, anche Pecco Bagnaia ha dovuto rispondere ad una domanda dai social media: "Con quale numero di gara correrai l'anno prossimo in MotoGP?". Il futuro Ducatista non potrà correre con il 42 (già di Alex Rins), ma ha le idee chiare: almeno in privato. "Ho già scelto il numero, ma in questo momento non ve lo dico! Sarà comunque di due cifre..."

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche