Aragon, lo Sky Racing Team VR46 all'attacco

MotoGp
bagnaia_marini_misano

Ultimo Gran Premio europeo prima del poker di gare tra Asia e Oceania del mese di ottobre: Bagnaia festeggia 100 GP da capo-classifica di campionato con Marini dai propositi ambiziosi, Bulega e Foggia in crescita nella classe Moto3

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Il rush finale della stagione 2018 è ufficialmente iniziato. Al MotorLand Aragon lo Sky Racing Team VR46 si appresta ad affrontare l'ultimo Gran Premio europeo prima delle quattro gare extra-continentali tra Asia e Oceania nel mese di ottobre, presentandosi con legittime aspirazioni da primato nella classe Moto2 ed i giusti presupposti per risalire la china in Moto3. Un Gran Premio speciale, soprattutto per Francesco Bagnaia...

100 GP per Bagnaia, Marini motivato

In trionfo a Misano Adriatico, da capo-classifica di campionato il pilota dello Sky Racing Team VR46 festeggerà proprio in Aragona il suo 100 Gran Premio disputato in carriera nel Motomondiale. "Dopo la bella vittoria a Misano abbiamo allargato il margine su Miguel (8 punti, ndr) e arriviamo ad Aragon, l'ultima tappa in Europa prima delle quattro gare tra Asia e Oceania", ricorda Bagnaia prima di descrivere le peculiarità del tracciato di Alcaniz. "Si tratta di un circuito particolare e complesso. Per essere veloci e performanti bisogna trovare il giusto equilibrio a livello di ciclistica". Bagnaia, così come Luca Marini, si presenterà in pista con i dati acquisiti nei Test disputatisi settimana scorsa a Valencia. "Arrivamo ad Aragon dopo due giorni di test con tanta voglia di rifarci dopo l'epilogo della gara di Misano", afferma Marini. "La pista non è tra le mie preferite, ci sono tanti tipi diverse di curve. A Misano non siamo stati perfetti in qualifica e sarà importante continuare a curare questo aspetto per avvicinare i più forti".

Le aspettative di Bulega e Foggia

In Moto3 Nicolò Bulega, sfortunato a Misano, si mostra fiducioso. "Nell'ultimo GP abbiamo confermato le sensazioni positive di Silverstone: peccato per la caduta in gara, purtroppo non ho potuto fare nulla per evitarla", spiega Bulega. "Sono rimasto tutto il weekend con i più forti e questa è una buona notizia per affrontare il GP ad Aragon. Una pista davvero particolare con una sorta di "cavatappi" in discesa che è sicuramente il punto che più mi piace". Su questo tracciato si mise in mostra lo scorso anno da wild card Dennis Foggia, quinto in qualifica e ottavo in gara lottando ai vertici della classe Moto3. "Dopo un bel settimo posto a Misano arriviamo qui con buoni presupposti", spiega il talentuoso pilota capitolino. "Questa sarà l'ultima pista europea prima di affrontare 4 tracciati che non conosco. La 'S' dopo il muraglione, che porta sul lungo rettilineo, è sicuramente il punto che più mi piace", assicura "The Rocket", secondo lo scorso anno ad Aragon con lo Sky VR46 Junior Team nel CEV Moto3.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche